frendeites

Nel distretto di Islington a Londra, l'agenzia di architettura britannica Wes Architecture ha completamente rinnovato una casa risalente all'inizio dell'era vittoriana.

Creata per un produttore cinematografico belga, la "Guesthouse" progettata da Atelier Vens Vanbelle è un'estensione con un'architettura notevole, in contrasto con la casa principale in stile francese del proprietario. Composto da una camera da letto, un soggiorno e una sala di proiezione, il set atipico sembra uscito da un film steampunk.

Situato nel quartiere Burj Khalifa di Dubai (Emirati Arabi Uniti), l'edificio Opus, progettato nel 2007 da Zaha Hadid, ha recentemente accolto l'ultimo hotel della catena “ME by Melia”. Interamente firmata dall'architetto iracheno-britannico, la struttura rende omaggio allo stile speciale di questa grande signora dell'architettura, scomparsa nel 2016, quattro anni dopo l'inizio dei lavori.

Sull'isola spagnola di Ibiza, nelle Isole Baleari, lo studio di architettura Marià Castelló ha costruito un'elegante casa di famiglia. Immersa tra pini e ginepri, Ca l'Amo è un'oasi di pace aperta alla natura.

Immersa nel prato, La Petite Maison 2M26 non ha nulla a che fare con la sistemazione di Charles Ingalls e della sua famiglia. Una residenza secondaria perduta nella campagna, il complesso utilizza il legno in modo decisamente contemporaneo. Torna in un piccolo edificio che ha tutto ciò che è grande.

Dal gennaio 2020, l'Istituto Nazionale di Sport, Competenze e Prestazioni (INSEP) ha beneficiato di nuove infrastrutture, sia funzionali che grafiche, progettate da Ubalt Architects.

Il progetto “MA” è prima di tutto un affare di famiglia. Il terreno, acquistato da chi è vicino all'architetto nei primi anni 2000, era un tempo una tipica casa colonica del Vaucluse in perfetta armonia con il paesaggio. Rilevata dai team Extra Medium 4 anni fa, la casa si trasforma così in un'oasi di pace dove paesaggio, fascino e design convivono in armonia.

“Addossata alla collina”, la casa firmata LumiPod dell'azienda lionese LUMICENE non è blu come quella cantata da Maxime Le Forestier ma… rotonda. Coprendo una superficie di 18 metri quadrati, questo habitat atipico offre una vista a 180 gradi sul paesaggio circostante. Un concetto la cui prima applicazione è appena emersa nel sud delle Alpi francesi.
Mostra più
Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !