frendeites



In Oriente Otto negli Stati Uniti, Christopher Romano, Nick Bruscia, Shadi Nazarian e un centinaio di studenti di architettura Buffalo University hanno progettato concetti di habitat compensato minimo. Molti volumi collegati tra loro a formare un "muro vivente".























"100 studenti del primo anno del Dipartimento di Architettura presso l'Università di Buffalo stanno sviluppando proposte per progettare e costruire una unità minima dimora che occuperanno per un periodo di ore 24. Ogni unità deve ospitare un ingresso, la circolazione interna, e zona notte per un minimo di tre persone. Le singole unità sono adiacenti ad uno Recensioni messo un altro e condividere i confini creando così una parete partito fornito entre adiacente unico strutturale Dove strutture e requisiti programmatici potrebbero iniziare ad evolversi.

Una volta trasportato al sito verrà rimontato progetti e assume loro posizione finale come comunità lineare di edifici, intitolato il muro vivente. Gli studenti-avere una sola possibilità di trascorrere un periodo di un'ora 24 nelle loro strutture dopo-Essi vengono riassemblati in loco. Questa esperienza consentirà agli studenti di comprendere meglio le conseguenze delle loro decisioni e di esplorare i successi ei fallimenti delle loro strutture.

Le strutture proposte che si vede in mostra-sono-stati studiati su scale sempre più grandi e varie modalità di rappresentazione. Saranno costruiti definitiva a piena scala e trasportati al Sculpture Park Griffis (Situato nella contea di cattaraugus entre Ashford Hollow e East Otto) dove rimarranno in mostra a ottobre 23, 2010 ".

fotografie: Il muro vivente su Flickr

Per ulteriori informazioni, visitare il sito web per i vivi muro


Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE