Le fin du fin



Di fronte alla scarsità delle risorse del territorio, i giapponesi sfruttano piccole aree dismesse delle loro città per erigere edifici in una finezza a volte surreale.

Costretti tra due edifici, costruiti sulla punta di un isolotto o su una striscia di terra tra due strade, questi edifici o case si chiedono. Ogni spazio rimanente ospita un edificio con dimensioni e spazi ridotti all'estremo. Da Osaka a Tokyo passando per Hiroshima e Kyoto, scopri questa straordinaria selezione di costruzioni scoperte sul blog Red Ball Bouncing:

Osaka, fotografia di Osaka M.Terada:



Osaka, fotografia di Osaka M.Terada:



Tokyo, fotografia di Gullevek:



Nagasaki, fotografia di Sergio a Nagasaki:



Scopri altri esempi su Bouncing Red Ball.

E per trovare altri esempi di questo tipo di architettura è qui.

Fonte: Red Ball Bouncing