frendeites
comunità



Rencontre avec : BIG

In occasione della presentazione alla stampa del suo biopic, scrivendo Muuuz incontrato il giovane prodigio Bjarke Ingels sulla sua terra, a Copenhagen (Danimarca), presso la sede della sua impressionante agenzia, BIG, che ora ha più di 450 dipendenti della capitale danese, di New York e di Londra. Un percorso no-fault per colui che sostanzialmente non voleva essere architetto ma un disegnatore.

Muuuz: Sei appena arrivato dall'aeroporto. Cosa ti fa sapere che una delle prime cose che la gente vede da Copenaghen dall'aria è il tuo edificio 8-Century ?
Bjarke Ingels: È un bel modo per essere accolti! A seconda della direzione in cui si arriva, si può anche vedere presto una pista da sci sul tetto della Amager Resource Center, un futuro impianto di trattamento dei rifiuti a Copenaghen [situato a pochi passi dall'Opera, sarà l'edificio più alto della capitale, ed.]. È divertente dire che da un lato ci sarà il Palazzo della Regina, e di fronte a una corsa di sci!

6194nomini08

Come è venuta l'idea di un biopic?
La storia inizia con 2009. Il direttore del film, Kaspar Astrup, si è rivolto all'epoca Il mio parco giochi, in cui ha seguito i freerunners di Parkour, che usava come parco giochi La montagna, l'edificio residenziale che abbiamo progettato con Julien de Smedt. Quello era 7 anni fa! Al tempo stesso, mi sono chiesto come i neofiti potessero essere interessati all'architettura, perché è raro per attirare l'attenzione sul tema, o quando funziona è perché trovano un edificio scadente! Per questo, ho pensato che dovevamo avvicinare il film come una finzione, non un documentario.

Questo è stato il punto di partenza degli anni 7 della ripresa BIG TIME. Cosa ci vuole per essere seguito da tanto tempo da un regista?
Kaspar è diventato un amico. Quindi, essere seguito da lui non ha nulla a che fare con l'essere di una squadra sconosciuta. E non era tutto il tempo lì. Ad esempio, quando mi sono trasferito negli Stati Uniti, c'era solo me e uno dei miei compagni, che è anche un amico. Ora ci sono persone 200! BIG TIME non mostra tutto quello che è successo nel frattempo, ci sembra che abbiamo appena preso un aereo e tutto è stato fatto facilmente ...

6194nomini07

Hai chiesto di tagli nel film?
Abbiamo fatto alcune modifiche per concentrarsi maggiormente sul contesto. Quando ho visto il montaggio finale, sono rimasto sorpreso di vedere che era anche una storia d'amore. Alla fine del film, "Bjarke trovato l'amore" !

6194nomini01

A suo parere, il film parla di te come uomo o come architetto? Chi di BIG o Bjarke ...
Direi che è soprattutto una storia su di me, come una persona. Sarebbe un successo per me sapere che il pubblico ha sentito emozione, simpatia o empatia per il personaggio principale che incarnano, pur interessando l'architettura e il suo impatto su vita di tutti i giorni. Nel film narrazione, da Todd Solondz, insegnante di scrittura "Non importa ciò che è accaduto, non appena si inizia a scrivere, tutto diventa una finzione". In questo senso, cosa succede dentro BIG TIME a dispetto di me, è in ultima analisi una finzione. Costruire anche appello a questo aspetto narrativo perché si può immaginare quello che vuoi, ma il risultato può essere completamente diverso.

Ha visto la casa dei tuoi genitori nel film, di stile moderno, influenzato il tuo lavoro?
Ho una teoria: credo che i più piccoli siano molto più moderni di quelli più grandi. Nei film di James Bond ho guardato, il cattivo viveva ancora in una casa con terrazza, linee geometriche e vetri ovunque, pensavo fosse davvero bello! Poi a scuola ho imparato ad amare qualcos'altro.

Su questo argomento, perché non disegnate case?
Penso che sia un sacco di lavoro per progettare case private. Nel nord della Danimarca è stato costruito un insieme di quattro abitazioni. Ognuno di loro è diverso, come un ritratto di persone che risiederanno lì. Quanto più hanno un modo insolito di vita, tanto più eccitante è! Prima di iniziare, abbiamo assicurato che i proprietari volessero fare qualcosa di straordinario. Perché per un progetto come questo ti spendi tanto energia! Per essere rilevante, è come un film: il film cui è destinato deve essere investito emozionalmente.

6194nomini02

Che cosa ti fa, solo 40 anni, per essere stato scelto per costruire su un sito come Ground Zero?
È un onore incredibile. Sembra l'attore del suo film ...
Mi ricordo molto bene il giorno in cui le torri furono distrutte. All'epoca avevo appena creato la mia prima agenzia, PLOT, con Julien de Smedt. Siamo stati nel processo di dipingere i nostri primi locali. Il nostro tirocinante ci ha avvertito. Siamo stati incollati. Questo è stato stupito, e il secondo turno è stato toccato. Capiamo allora che tutto può scomparire un giorno. Tutto ciò sembrava improbabile; dopo essere stato scelto, 15 anni dopo, per costruire una delle torri di questo sito è ancora di più. Ho imparato che mentre avevo appena creato un ufficio di New York. È come se il ciclo fosse chiuso, come quando si realizza alla fine di una sessione cinematografica l'importanza della prima scena ...

Dopo una simile carriera, ci sono progetti per i quali si sarebbe disposti a uccidere?
Commettere un omicidio ?! Oh no, non vorrei mai andare lontano!

BIG TIME, Kaspar Astrup, Danimarca, 2017, 93 minuti; un articolo da scoprire Muuuz

Per ulteriori informazioni, visitare il sito sito BIG

fotografie:
1) © Steve Benisty
2) Amager Resource Center © Julien Lanoo
3) La montagna, PLOT = BIG + JDS © Iwan Baan
4-6) BIG TIME, Kaspar Astrup, Danimarca, 2017, 93 minuti
7) © Jonas Bie
8) © KT Auleta
9) 8-Century © Dragor Veduta aerea
10-12) 8-Century © Jens Lindhe
13) Amager Resource Center © Julien Lanoo
14-17) Amager Resource Center © BIG - Bjarke Ingels Group & MIR
18-19) Superkilen © Iwan Baan
20) Serpentine Pavilion 2016

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile