frendeites
comunità



LINK architectes et Ferret-Dutreuil : Gymnase Jean Gachet

A Saint-Etienne (42), un edificio sfida i passanti con le sue gigantesche finestre. Un errore di proporzione? Che nenni! La marcata volontà del workshop LINK architects è che questa palestra sia notevole e notata. Una scelta coraggiosa e di successo.

Tra la lunga lista di attrezzature che una città deve spesso difendersi, la palestra è un caso speciale, soprattutto per gli architetti responsabili del suo design. Il motivo? La sua grande semplicità. Forse troppo grande Per quello che è una palestra, se non una grande scatola vuota dotata di spogliatoi e forse di gradinate ... E difficile, con un programma così nudo, di risaltare.

Questo è esattamente ciò che ha affrontato il workshop LINK, immaginando questa realizzazione, "Parte di un progetto di riqualificazione urbana globale" a Saint-Étienne, come dicono i suoi autori. Una situazione comune, che coinvolge l'immaginazione di un edificio in grado di irradiare la sua architettura e sedurre gli utenti, pur partecipando pienamente al rinnovamento del quartiere. Incapace di agire sul contenuto - un vuoto inerente alla tipologia di costruzione -, i principali appaltatori hanno scelto di coccolare il contenitore. E lo hanno fatto così bene che i passanti non possono che essere sfidati dall'esterno esuberante del ginnasio Jean Gachet, coperto di alluminio anodizzato estruso e trafitto da molteplici bovindi. "È attraverso queste finestre urbane che l'edificio dirige, localizza e articola nella città. Queste aperture sono volontariamente fuori scala e sono espresse mediante uno stiramento puntuale del volume principale. Focalizzati su eventi urbani e paesaggistici esistenti, diventano pretesti per aprire punti di vista e promuovere la luce naturale "specificare i membri del workshop LINK architects.

Se rientra, anche lo sportivo non è deluso. Qui, l'involucro in cemento con una struttura in acciaio conferisce un carattere industriale al progetto e offre agli utenti una piacevole sensazione di benessere. Anche il più recalcitrante allo sforzo non resisterà!

Titolo del progetto: Palestra di Jean Gachet
luogo: Saint-Étienne (42)
proprietario: EPA Saint-Etienne
Project management: LINK Architects (Proxy Architect) e Ferret-Dutreuil (Partner)
zona: 2 470 m2
Costo dei lavori: 4 000 000 € HT
Calendario: Consegna di ottobre 2016

Foto: Milene Servelle

Il progetto è selezionato per Les ArchiDesignclub Awards 2018 in Categoria sportiva

Per ulteriori informazioni, visitare il sito ArchiDesignclub il sito Awards, degli architetti LINK et da Ferret-Dutreuil

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile