Benjamin Fleury : 55 logements

Nell'ambito del rinnovamento urbano dei quartieri meridionali di Villeneuve-la-Garenne (92), l'architetto Benjamin Fleury disegna tre edifici abitativi colorati che punteggiano e danno energia a tre punti diversi della stessa zona residenziale, in precedenza poco invitanti.

Il progetto di Benjamin Fleury esplode per la sua delicatezza, è circondato da grandi bar e torri più alti degli altri. Composto da tre piccoli edifici con un codice colore ben definito, il complesso ha un totale di alloggi 55 suddivisi in tre lotti di quattro livelli ciascuno, per un'area totale di 3 762 metri quadrati (Shab).

6514nomini

L'architetto qui prende l'opposto della verticalità dei quartieri meridionali di Villeneuve-la-Garenne, preferendo l'orizzontalità. Un modo per staccarsi dalle opere stereotipate dei sobborghi di Parigi.

Un modello e una forma contrassegnati, compensati da una forte identità dei tre tacchetti situati in aree diverse dello stesso quartiere. Quindi, sebbene non siano giustapposti, le costruzioni funzionano come unità della scrittura comune. Tutti sono coperti con mattoni di terracotta, e gli edifici beneficiano di logge con tonalità luminose - rosso, arancione e giallo - ispirate ai colori solidi del pittore Mark Rothko. Un pregiudizio che funziona come un punto di riferimento.

Un programma stimolante che probabilmente contribuirà alla valorizzazione dei quartieri meridionali di Villeneuve-la-Garenne.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Il sito web di Benjamin Fleury

Foto: DR