frendeites
comunità



Mabire-Reich Architectes : Maison Puzzle

Possibile un puzzle di sei pezzi più complesso da risolvere di un 500? Certo, poiché una delle due è una casa nantese da ristrutturare, ed è segnata anche dalla precedente aggiunta di più ampliamenti. Un esercizio difficile in cui gli architetti Marie-Hélène Reich e Antoine Mabire sono usciti facilmente vittoriosi. Spiegazioni.

A nord-ovest di Nantes (44), a pochi minuti dal Parc de Procé, una piccola casa affacciata sulla strada sfoggia con orgoglio una facciata nera decorata con legno chiaro; sembra una signora elegante che indossa un velo a rete. Ma contrariamente alle apparenze, questo risultato non è stato sempre così elegante, ed è agli architetti locali Marie-Hélène Reich e Antoine Mabire che deve la sua grazia attuale.

Perché prima della consegna del sito nel gennaio 2018 l'edificio era piuttosto trasandato, e questo a causa delle tante modifiche apportate nel tempo per accogliere sempre più utenti. Così, quando i proprietari chiedono a Marie-Hélène Reich e Antoine Mabire di ingrandirlo ulteriormente, si chiedono. “Dapprima semplice abitazione ad un piano, poi ampliata di un prolungamento laterale per essere finalmente in parte rialzata, questo alloggio poneva la questione della sua capacità di subire un ulteriore intervento. Quindi, invece di cancellare questa storia, abbiamo completato il puzzle, alzando il frame iniziale per formare un volume coerente "spiega la coppia.

6786nomini

Come risultato di questa scelta, la casa che un tempo era di 100 mq è ora di 128, e si dispone su due livelli degni di questo nome per ospitare i soggiorni al piano terra e le stanze notte al piano superiore. All'esterno, la facciata che si affaccia sulla strada è stata semplicemente dipinta di nero e vestita con la famosa rete di legno - che funge anche da parasole proteggendo la finestra del bagno - in modo che un occhio attento possa sempre distinguere le diverse estensioni. Sul lato giardino, otto pannelli vetrati, di cui due aperti, offrono ai residenti un reale collegamento con il giardino, fino ad allora poco utilizzato.

Inoltre, Marie-Hélène Reich e Antoine Mabire approfittano del loro intervento per armonizzare e ottimizzare gli interni, giocando con le differenze di volumi e materiali. “L'ampliamento del primo piano ha permesso di suddividere il piano terra. L'ingresso è così caratterizzato da un effetto di compressione grazie al soffitto relativamente basso. Segue una sensazione di spazio una volta arrivati ​​nel soggiorno a doppia altezza », specifica i designer. Un pregiudizio supportato dall'uso generoso di pannelli di compensato (materiale caro all'agenzia) che amplificano le differenze di dimensioni, creano un'atmosfera calda e armonizzano l'intero progetto. Come se tutti i pezzi del Puzzle della casa fossero scolpiti nello stesso legno ...

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito di Mabire-Reich Architectes 

Fotografie: William Satre

Illustrazioni: Mabire-Reich Architects

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

 

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

 

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto 

Versione mobile