frendeites
comunità



Atelier Féret & Frechon : Complexe sportif de la Villette

Chi ha detto che lo sport dovrebbe essere praticato in uno spazio buio e di clausura? Certamente non i team di Atelier Féret e Frechon! Situato in un prato boscoso di due ettari, il complesso sportivo Villette di Caudebec-lès-Elbeuf (76) gioca con il suo ambiente e permette alla natura di penetrare al suo interno.

Situato nell'ex parco della Clinica Saint-Côme, ora scomparso, il progetto comprende una serie di 2 340 metri quadrati che ospitano i locali del club di judo e dell'Associazione di forza atletica, nonché due aree di parcheggio, uno dei posti 30 per gli utenti abituali della stanza, uno dei posti 70 sparsi sulle spalle di un viale alberato, dedicato alle competizioni. La separazione degli spazi di parcheggio 100 consente un leggero impatto sull'ambiente del paesaggio.

"Qualcosa dell'essenzialità dell'espressione esteriore e della spiritualità dello spazio interno della Gunnar Asplund Wood Chapel ci è sembrato di riassumere la postura da adottare e adottare in un edificio civile" Atelier Féret e Frechon

6839nomini

Un trattamento elegante che si ritrova anche nel design dell'alloggiamento del padiglione basso sotto lo stesso tetto per tutte le attività. L'edificio sobrio con mattoni neri e carpenteria in alluminio anodizzato è privo di segni che indicano la natura del tutto. Il tutto è sovrastato da un tetto di zinco traboccante ed è circondato da una grande vetrata le cui aperture sono rivestite con un claustra di legno. Un'aggiunta che consente alla luce naturale di inondare il luogo mentre si collegano gli spazi interni al parco. Due capannoni longitudinali costruiti sull'estremità rialzata dei palazzetti dello sport catturano i raggi del sole verso est e ovest. Le pareti interne bianche dei capannoni consentono a queste luci di riflettere senza interrompere le pratiche sportive.Il lavoro dei tagli si concentra sulla risoluzione della distribuzione delle catture diurne, filtraggio delle viste interne e delle attrezzature tecniche integrate di distribuzione. La distribuzione simmetrica delle luci fornite dai capannoni e il filtraggio delle viste del parco creano l'effetto desiderato di concentrare e sacralizzare gli spazi interni del dojo e la sala delle forze atletiche.

Il tutto, a un livello, è organizzato attorno alla club house e la lobby serve in successione i tre volumi principali: il dojo, la sala di atletica di forza e lo spazio per le riunioni. Al culmine dell'uomo, gli schermi in legno esterni filtrano striature di luce bionda che riecheggiano i volumi di travi in ​​legno e legno lamellare, suggerendo un'estetica simile a quella dei dojo e delle sale delle arti marziali orientali.

Un paradiso Zen nel cuore della Senna marittima.

Il progetto è selezionato per gli 2019 ADC Awards nella categoria Sport

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito Web dei premi ADC e laAtelier Féret e Fréchon

Foto: DR

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile