frendeites
comunità



Suzel Brout et RRC architectes Paul Ravaux : Fondation Victor Lyon

Installato da 1950 all'interno della leggendaria Cité Universitaire Parisienne, la Victor Lyon Foundation è rinnovata dalla ditta Suzel Brout e dall'architetto RRC Paul Ravaux ed è ora dotata di una sala conferenze contemporanea e funzionale, che contribuisce a la rinascita dell'istituzione.

Eretto a metà del secolo scorso da Lucien Bechmann, la Victor Lyon Foundation è caratterizzata da una sobria volumetria ispirata agli edifici di tutto il Canale, tra classicismo e modernismo, lontano dalle opere iconiche dell'epoca. Tuttavia, l'edificio non è meno un patrimonio storico della Cité U e gli architetti incaricati della sua riabilitazione dovevano affrontare la sua storia e quella dell'ex uomo d'affari, di cui porta il nome. nome, Victor Lyon, che ha finanziato l'intero lavoro di costruzione della Camera delle sale 109 - per un costo pari a 100 milioni di franchi.

Per quanto riguarda la parte esistente, gli architetti intraprendono un meticoloso rinnovamento simile a quello di un dipinto del Louvre: pulire le facciate in mattoni rossi, installare nuove strutture, migliorare l'isolamento e allestire una falegnameria in alluminio per rompere ponte termico su finestre con montanti in cemento. I pavimenti beneficiano anche di un secondo vento. La struttura beam-to-beam dell'intero 39 è compatibile con l'housing sociale che va da T1 a T5 su vassoi liberi. Precedentemente dotato di un'unica serie di gradini, l'ensemble è ora impreziosito da una seconda scala che serve gli appartamenti, le cui caratteristiche interne includono pannelli di betulla, che possono essere trovati soprattutto su mobili, porte e finestre. pareti scorrevoli - in puro spirito ispirato alle creazioni scandinave.

La nuova costruzione, interviene nel sud di tutto il parco laterale. Semi-interrata a meno di un metro di profondità, la sala conferenze progettata dalle squadre di Suzel Brout è inserita tra le ali dell'edificio a U, giardino di terra. Il luogo, in gran parte coperto di legno, è dinamizzato dalla presenza di travi in ​​un unico pezzo che formano un ventilatore che va dal pavimento al soffitto, evocando influenze giapponeizzanti.

Una riabilitazione rispettosa del patrimonio con scelte contemporanee raffinate.

Il progetto è selezionato per l'ADC Awards 2019 nella categoria Housing / Urban Center

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito Web dei premi ADC, da Suzel Brout et Architetti RRC Paul Ravaux

Fotografie: Hervé Abbadie

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile