frendeites
comunità



Alain Sarfati : 54 logements rue Schœlcher

Lunedì 18 marzo, rue Schoelcher, Parigi (14ème). Alain Sarfati inaugura il singolare alloggiamento 54 di quello che prima era un edificio per uffici. L'edificio, che ha subito numerosi interventi di ristrutturazione secondo le sue occupazioni, vede reinventata la sua integrazione urbana grazie all'ingegnosa appropriazione dei suoi dettagli e delle sue particolarità.

Alla fine degli anni 1930, la costruzione di 7-9 rue Schœlcher (14ème) esce dal terreno, quindi si pensa di dover accogliere l'alloggio. I suoi appartamenti striminziti sono quindi soggetti a numerose aggiunte e trasformazioni, finendo per lasciare il posto a uffici in 1992, e beneficiando di questa occasione una nuova facciata progettata da Alain Sarfati. Riscattato in città dal RIVP di 2018, l'edificio mantiene il volto dell'edificio sul lato della strada e ritorna a ciò che rende l'anima di questo progetto, trasformando gli 3 833 di metri quadri di uffici in appartamenti unici 54.

L'edificio a forma di U si affaccia su un importante vis-à-vis, interni difficili da superare e altezze diverse sotto i soffitti: un'organizzazione caotica dovuta a diversi anni di lavoro e adeguamenti inconsistenti. Di fronte a questi molti vincoli, sorprese e scoperte durante la costruzione, l'architetto Alain Sarfati ha dovuto essere dotato di pazienza e intelligenza per portare questo set ancora pieno di promesse.

7014nomini

Il cliente presenta, in occasione di una visita esclusiva, i corridoi e gli spazi interni della sua realizzazione.
Il percorso parte dall'esterno, sulla stupefacente facciata bianca rue Victor Schœlcher, costruita in 1992 che risponde a un'estetica oceanica e si differenzia notevolmente dai suoi vicini. L'architetto conserva e completa questo primo intervento con l'isolamento termico che soddisfa le esigenze di comfort attese.
Poi ci porta nei corridoi con lievi richiami, che sono stati innestati nelle case per facilitare il traffico e rendere gli interni più percorribili. Durante questa ristrutturazione è stata aggiunta una notevole scala esterna, visibile dai passaggi. Questi interventi sono nascosti dietro un rivestimento in acciaio inossidabile, la cui trama riflette i rari raggi di luce, e agisce come una facciata a specchio con un aspetto marino.
Gli alloggi 54, tutti con un layout interno unico e personalizzato, tutti i tipi combinati, sono il risultato di un lavoro a lungo termine che si è adattato ai vincoli concettuali dell'edificio. Gli inquilini più felici godono di una vista chiara sul lato della strada, mentre altri godono dei riflessi della superficie esterna argentata sul cortile, la cui luce si evolve con il passare del tempo.

L'edificio è l'oggetto di un'integrazione urbana illuminata che celebra la storia e la diversità strutturale dell'edificio nel rispetto della diversità culturale dei suoi occupanti.

Un intervento aereo che rende tutto il carattere dell'edificio di Alain Sarfati.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Il sito web di Alain Sarfati

Foto: DR

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile