frendeites

Nessuna trama architettonica della nuova sede di Orange sfugge alle soluzioni in bambù di MOSO® International. Installato dal pavimento al soffitto attraverso le pareti, la preminenza del bambù caratterizza questo progetto su larga scala situato a Issy-les-Moulineaux. Questo progetto ambizioso e innovativo è firmato dall'agenzia VIGUIER, promossa da Altarea Cogedim.

Con una superficie di 56 m², la nuova sede di Orange denominata “Bridge” difficilmente può passare inosservata a Issy-les-Moulineaux. La sua posizione strategica, sia vicino al centro città, ben servito dai mezzi di trasporto che sulle rive della Senna, offre una promessa di comfort ai futuri occupanti dei locali. Per questo progetto altamente simbolico, lo studio di architettura VIGUIER ha voluto selezionare un numero ridotto di materiali al fine di ottenere un insieme armonioso e coerente tra l'architettura esterna e quella interna. La scelta del bambù, del metallo e del minerale ha quindi permesso di ottenere il risultato atteso, ovvero un insieme unificato e chiaro. Il progetto di interior design è consistito nel rivestire con bambù le aree ampiamente aperte al pubblico e agli eventi, il piano terra oi corridoi. Derivando da queste zone predefinite che costituiscono il cuore del progetto, l'azienda ha assicurato una continuità del rivestimento in bambù attraverso gli ascensori, i loro pianerottoli, i servizi igienici e le terrazze interne situate ai piani. Nella stessa logica, questo approccio è stato applicato agli spazi paesaggistici esterni, vale a dire sulla terrazza sul tetto, sui balconi e sulla piazza.

La scelta del materiale vegetale non si è concentrata subito sul bambù, e inizialmente dovrebbe riguardare solo il parquet. L'architetto inizialmente ha privilegiato il rovere, la cui opzione sembrava rilevante in considerazione della prevista distribuzione su spazi ampi e vari, particolarmente sollecitati dai passaggi. In primo luogo, il bambù sedotto dalle sue qualità tecniche. Questo materiale soddisfaceva tutti i vincoli in termini di resistenza alla perforazione e presentava forti vantaggi in termini di durata e flessibilità. Pertanto, la sua flessibilità ha permesso a tutti gli audaci creativi. Ansioso di rispondere a questa esigenza estetica, MOSO® ha dimostrato di saper ascoltare e adattarsi. L'azienda ha mobilitato squadre dal suo sito produttivo, situato in Cina, per abbinare il colore del rivestimento del pavimento fino a ottenere la finitura desiderata. Convinto, lo studio di architettura decide quindi di utilizzare il bambù non solo sui pavimenti, ma anche sulle pareti e sui soffitti. Il bambù è un materiale flessibile con possibilità illimitate in termini di applicazione. A seconda del metodo di produzione, può essere installato facilmente sia all'interno che all'esterno. Un totale di 8 m600 di pavimentazione BambooPlex è installato all'interno dell'edificio, nelle aree di passaggio e nei gradini delle scale.

Sostenibilità a favore delle tematiche ambientali.

Il bambù MOSO® è un materiale sostenibile. Non è un bosco, ma un'erba. Questa pianta ha la crescita più rapida al mondo, raggiungendo fino a 1 metro al giorno. Grazie al suo sistema di rizoma che consente un rinnovo molto elevato delle canne di bambù, la sua produzione non provoca deforestazione. Questo aspetto essenziale contribuisce a ridurre l'impatto ambientale.

Informazioni su Moso:

Con oltre 20 anni di esperienza, MOSO® international è il pioniere di soluzioni innovative in bambù per interni ed esterni e l'unico produttore di bambù ad operare a livello globale. Con sede nei Paesi Bassi, MOSO® international ha uffici in Spagna, Italia, Sud Africa, Cina, Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti e impiega un totale di 75 persone.

 

logo

Per visitare il sito, clicca QUI

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !