frendeites

Dobbiamo allo Studio Jaouen la realizzazione di un padiglione musicale nel giardino di una casa direttamente collegato alla grande terrazza e alla piscina esistenti per poter provare e organizzare piccoli concerti privati.

La condizione era quella di poter suonare il pianoforte all'aperto e che il bassista del gruppo potesse suonare il suo assolo sopra l'acqua della piscina.

Gli architetti hanno subito immaginato di sfumare la soglia tra interno ed esterno, per aumentare di dieci volte il rapporto con il giardino nel corso delle stagioni. Il padiglione è così collegato alla casa da un lungo muro di pietra naturale che accentua l'intima relazione tra la terrazza e la piscina.

Una magnifica cornice architettonica, nel cuore di un giardino mediterraneo.

Per la progettazione della sala da musica, gli architetti hanno chiamato un acustico per dimensionare e convalidare gli elementi progettati su misura.

Il padiglione ha permesso di riqualificare e ammodernare il terrazzo esistente offrendogli una cornice sul giardino. Un bordo in acciaio nero crea il collegamento tra l'esistente e il progetto, sottolineando le forti linee orizzontali.

Gli esterni, molto minerali, contrastano con l'interno della sala della musica, tutto in legno rivestito e disegnato su misura. Un rivestimento curvo permette di assorbire i suoni riflessi sulle numerose falegnamerie. Questi sono completati da lunghe tende di lino naturale. Il soffitto è formato da fori che assorbono diverse frequenze sonore.


studio jaouen

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito web dello Studio Jaouen.

 

 

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

I più letti

1

f + f architetti: a 160 m2, avenue Trudaine a Parigi

2

Nuovo indirizzo: 106 bis rue Saint-Lazare, Parigi 8

3

83 Marceau: il design al servizio dell'uso di Ana Moussinet