frendeites

Régis Botta è un architetto DPLG, laureato alla Paris Belleville School of Architecture nel 2007. Ha creato la sua agenzia nel maggio 2011 e da allora ha lavorato nei campi dell'architettura, dell'architettura d'interni e del design, per lui inseparabili e complementari.

Le particolarità di Régis? Il profilo funzionale, la geometria della luce, il lavoro di sfumature e toni, l'uso di materiali autentici e naturali... Nella sua agenzia, ora risponde alle richieste dei privati, ma collabora anche con grandi marchi e gruppi di lusso... 

Gli dobbiamo, ad esempio, il Flagship Mauboussin, rue de la Paix a Parigi. Qui l'architetto ha voluto un tono generale morbido e luminoso. Il bianco fumo delle lacche e delle pelli si unisce poi ai frammenti vermiglio degli specchi antichi per creare un'atmosfera elegante ed evanescente. All'interno, il pavimento seicentesco, in marmo bianco lucido e cabochon in marmo nero, si contrappone ad un coevo soffitto a travi a sbalzo. Per quanto riguarda i mobili, si ispira all'Art Déco. Un set in legno spazzolato e pelle, che si compone di espositori, come imponenti comò, e punti vendita composti da un tavolo, ponti (rivestiti in pelle Galuchat), un tappeto in lana e una lampada da tavolo. Le linee Art Déco sono qui raffinate e radicalizzate per sublimare la loro contemporaneità.

Tra le sue recenti realizzazioni, anche, il ristorante Mavrommatis. Qui la maison Mavrommatis ha voluto, per il suo ristorante capsule sugli Champs Elysées, situato nel cuore delle Galeries Lafayette, mettere in risalto una pianta emblematica del Mediterraneo: l'alloro. Le pareti sono rivestite da grandi scanalature laccate, le basi sono in travertino sabbiato, i controsoffitti in tela traforata stampata con il motivo di un cielo ambrato. Gli allori che vestono il locale sono in organza e seta, realizzati dalla Maison Lemarié. I mobili reinterpretano le linee antiche... 

 

Immagini ©: Luc Boegly 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE