frendeites

In Vandea, a Les Sables d'Olonne, l'architetto Benoit Rotteleur ha progettato una casa eccezionale di ispirazione giapponese. Riflettori puntati su questo progetto di 110 m2 di oasi di pace... 

È nel distretto di La Chaume, tra la costa selvaggia e il porto turistico che questa giovane coppia di pensionati ha deciso di stabilirsi. La trama del progetto si trova all'interno di un'isola circondata da mura che formano un quadrato. 

Il progetto della casa si avvicina a questa recinzione perimetrale come confine tra interno ed esterno, privato e pubblico. Posta al centro del lotto, l'impronta della casa è una riduzione della pianta quadrata del terreno. Per offrire un rapporto privilegiato con il giardino e sfruttare i molteplici orientamenti, la casa si apre sui suoi quattro angoli. 

All'interno uno spazio libero a stella collega i quattro orientamenti. Tra queste due diagonali si insediano quattro volumi che raccolgono tutti gli usi della villa. Volumi perfettamente simmetrici che distorcono lo spazio libero creando prospettive, restringimenti, aperture. 

Questa danza porta grande flessibilità e diversità di utilizzo. Una casa pensata per il comfort termico tutto l'anno; lo sbalzo del tetto è stato calcolato per far entrare il sole durante i mesi invernali e bloccare i raggi durante l'estate per evitare il surriscaldamento. 

Con questo piano a stella, la stufa a legna posta nella stanza centrale distribuisce il calore in tutti gli ambienti. Nella parte superiore della piramide, una finestra da tetto con apertura motorizzata rivolta a nord consente l'evacuazione dell'aria calda mentre lo spazio aperto ai quattro angoli della casa facilita un'efficiente ventilazione.

 

Immagini ©: Antoine Seguin



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE