frendeites

I Grands Moulins de Corbeil-Essonnes stanno riprendendo forma con un ambizioso progetto di trasformazione guidato dall'agenzia Vincent Lavergne Architecture Urbanisme per Cogedim e Histoire & Patrimoine. Uno sguardo a questa importante operazione... 

Gioiello del patrimonio industriale del comune di Corbeil-Essonnes, l'ex fabbrica di farina noto come Grands Moulins (di proprietà del gruppo Soufflet, recentemente acquisito dal gruppo InVivo) sta per subire una grande trasformazione. Cogedim e Histoire & Patrimoine, nominati vincitori di questa call for project avviata dal gruppo Soufflet accompagnato dal suo consulente JLL, hanno scelto l'agenzia Vincent Lavergne Architecture and Urbanism per la trasformazione del sito insieme all'agenzia MAES, architetti e urbanisti, per la riabilitazione e la trasformazione dell'ex edificio Moulins. 

Questo progetto architettonico, tecnico e ambientale, affidato a VLAU, è concepito in un processo di consultazione con gli abitanti di Corbeil-Essonnes e gli attori del territorio. Qui il sito mira a creare un nuovo centro urbano caratterizzato da un programma misto che rispetti il ​​patrimonio industriale del sito. Una trasformazione dei Grands Moulins che contribuirà a reinventare il rapporto del centro città con la Senna e l'Essonne, e così mettere in narrativa il suo patrimonio medievale, industriale e naturale al servizio della transizione ecologica. 

Gli edifici storici esistenti saranno ristrutturati, trasformati, riabilitati, rialzati e integrati da due lotti di nuove costruzioni. Tutti gli edifici esistenti saranno valorizzati e amplificati per dare la massima luce alle abitazioni. 100% pedonale, lo sviluppo mira a ridurre le emissioni di carbonio, al fine di offrire un ambiente di vita tranquillo ai futuri residenti.

 

Immagini ©: ZOA, VLAU

 

 

 

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

MIAW du Design 2022: Novara con Concept N3