frendeites

Situato nella zona est di Parigi, nel quartiere Picpus-Nation, il campus accoglierà circa 6500 studenti al giorno (18 iscritti) in arti, teatro, cinema, letteratura, lingue e scienze umane e sociali.

La Sorbonne Nouvelle, nata dall'ex facoltà di lettere di Parigi, è stata fondata sin dalla sua creazione nel 1970 in una quindicina di sedi. Dal 2013 e dall'abbandono del sito Censier, ha beneficiato della creazione di un campus intramurale di 35 mq nel 000° arrondissement. 

Il programma, con una superficie di 26 mq, si compone di 000 aule, uffici per l'amministrazione, 146 laboratori linguistici, una vasta biblioteca su tre livelli, tre anfiteatri, un teatro, un cinema, un ristorante, studi di registrazione e un studio televisivo.

Mentre il Conservatoire de Musique celebra il suo 30° anniversario, il programma universitario della Sorbonne Nouvelle ha permesso a Christian de Portzamparc di attuare linee forti, la quintessenza del suo pensiero, frutto di anni di esperienza e costruzione in città.– apertura dell'isolato, generosità di gli spazi comuni, il controllo della luce naturale e intermedia, la densità, il legame con la città.... 

“La mia attività di architetto e urbanista è sempre stata quella di lavorare su parti della città per cambiarle. La pandemia ci ha mostrato che abbiamo bisogno di spazio, di verde, di vedere il cielo, di camminare, di incontrarci... Fin dai nostri primi studi sulla Sorbonne Nouvelle, il nostro pensiero si è concentrato molto su questa storia di apertura, con quella che ho chiamato il “ isole aperte”: portare il sole, la luce, pur conservando una sorta di intimità. C'è una necessaria armonia. L'armonia ha due definizioni per me: in primo luogo, qualcosa di difficile da definire che ha a che fare con il senso delle proporzioni, il gusto per i contrasti, il grande, il piccolo, l'arrivo della luce, un insieme di regole... Ma armonia significa anche che non c'è disuguaglianza o violenza. Lo spazio comune della città, anche quando non è stato pianificato troppo in anticipo, torna ad essere lo spazio della socialità e delle relazioni tra le persone. È molto importante. Questa esigenza della città, la associo al fatto che ho sempre lavorato per riabilitare la strada e curare la circolazione” ha dichiarato Christian de Portzamparc a France Culture nel giugno 2020.

L'architettura crea così le condizioni per il benessere di studenti e docenti, sia attraverso forme curve, morbide e avvolgenti, sia attraverso i materiali, legno, cemento, vetro. Edifici che esprimono chiaramente le loro funzioni, circolazione fluida, codici colore per livello, rendono facile orientarsi nello spazio. La luce penetra ovunque e, ad eccezione dei luoghi di spettacolo, gli studi, gli anfiteatri, tutte le aule, gli uffici dell'amministrazione, lo scalone, la biblioteca sono illuminati naturalmente. A sud, le facciate sono state oggetto di particolare attenzione per proteggere gli spazi interni dal caldo. Tra i tre edifici sono disposte tre faglie, tre aperture per l'ingresso della luce e il rilascio di vedute lontane nell'isolato. Di fronte alla biblioteca, la maglia fine dei brise-soleil metallici sulle facciate contrasta con le finestre trapezoidali, che contribuiscono ad ampliare l'impressione di spazio nei “volumi di vuoto” dei due cortili giardino.

L'università conta già 18 studenti iscritti e può ospitare contemporaneamente 000 persone, di cui 9 studenti. Le aree paesaggistiche sono un elemento forte del programma per la classificazione del sito in un settore di "sviluppo della vegetazione". Il progetto fa parte di un processo di certificazione di alta qualità ambientale secondo il processo di riferimento nf Edificio terziario HQE 500 – istruzione e uffici.

Il programma di alta qualità ambientale definisce il profilo HQE dell'operazione e dettaglia tutti i criteri di qualità ambientale dell'edificio da rispettare.

Questo programma è l'espressione del desiderio dell'Università di offrire un campus dinamico, in evoluzione, innovativo, ecologico ed ecologico.

 

Immagini ©: Nicolas Borel 

 

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

MIAW du Design 2022: Novara con Concept N3