frendeites


Presentato al Monaco Yacht Show, lo yacht gigante disegnato da Hermès in collaborazione con il costruttore italiano Wally spinge i limiti di lusso, offrendo architettura originale.



Con i suoi 58 metri di lunghezza e 38 metri di larghezza, questo yacht delle dimensioni di tre impressiona. Troppo grande per entrare nel porto di Saint-Tropez, può ospitare 12 passeggeri e 20 membri dell'equipaggio. Su 3 mq di superficie abitabile, il "Why 400" propone in particolare una master suite di 58 mq con terrazzo privato della stessa superficie, una piscina di 200 metri, tre ponti, una palestra, una spa, un eliporto ma anche tre cortili di cui uno piantumato con un albero. Un dettaglio originale, solitamente più comune nelle ville che nelle barche, per quanto lussuose siano. Il "Why 25" infatti flirta apparentemente con l'architettura nel primo senso del termine. Con le sue linee, le sue terrazze, i suoi spazi interni, la nave assume l'aspetto di una casa eccezionale. Proprietario di Wally, specialista in yacht "esclusivi", Luca Bassani precisa addirittura "Il mio sogno era quello di un'isola galleggiante". Destinato principalmente ad uso privato, il "Why 58" potrebbe essere disponibile anche come nave da crociera o come hotel galleggiante con 58 camere.



La sua forma garantisce inusuali "Perché 58" elevata stabilità in mare, a spese della crociera. Alimentato da un motore diesel-elettrico, con i suoi hybrique 900 metri quadrati di pannelli solari, effetto tetto "Perchè 58" in 14 nodi. Sarà disponibile in una fascia di prezzo di 60 100 milioni di euro secondo le regolazioni desiderate da parte del cliente.












Per ulteriori informazioni su questo yacht, visita Perché Yachts.



Fonte: Le Figaro



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE