frendeites

Incuneato tra tre edifici 9e arrondissement di Parigi, il Pigalle Playground Duperré è un lifting. Al timone di questo progetto di vitamina: appassionato di basket, e creatore del marchio di prêt-à-porter Pigalle Stéphane Ashpool, che organizza un torneo annuale e ha convinto il municipio dei meriti della conservazione di questo dente cavo.

L'artista visiva argentina Marta Minujin, figura emblematica della pop-art sudamericana, installa, nell'ambito di dOCUMENTA 14, l'ultima edizione del famoso quinquennale di arte contemporanea, una replica del Partenone di Atene composta da libri censurati e bruciati dai nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Dal 10 anni, il marchio Apple sta organizzando un concorso fotografico amatoriale. Gli unici vincoli: scattare foto da un iPhone e non pubblicare il suo lavoro sui social network in anticipo. La ditta americana e ogni anno riconosce i migliori scatti e il loro autore, attraverso tre importanti premi e riconoscimenti.

Per il quinto anno consecutivo, il MAMO - Marsiglia Modulor Art Center del Comune radiante di Marsiglia (13) - creato su iniziativa del designer Ora-Ito, invita un artista a mettere gli occhi su un tetto in modo speciale progettato da Le Corbusier. Questa volta è stata la volta di Jean-Pierre Raynaud reinterpretare questo luogo mitico con vista 360 gradi sulla città del sud.

"La forma è anche il colore. Nessun colore, nessuna forma. Forma e colore sono uno ", Johannes Itten, pittore, insegnante presso la scuola del Bauhaus (1919-1923). Sulla base di questa citazione, la mostra "colori Oh! Il design nel prisma di colore", organizzata dal museo delle arti decorative e design di Bordeaux - MADD - presenta una serie di oggetti che corrispondono al tema del colore.

Presente da molti anni a Shanghai, il fotografo francese Tim Franco è interessato alla trasformazione di Chongqing, una delle più importanti metropoli del Medio Regno. Questi scatti hanno ispirato la mostra "Metamorpolis" visibile al China House 1er Parigi fino a ottobre 2017 e un libro omonimo.

Vincitore del Young Architects Program del Museum of Modern Art 2017, Jenny Sabin spostato il suo lavoro al MoMA PS1 Lumen (USA) sotto la stagione 20e della manifestazione musicale Warm Up. Realizzato sintetico tessuto fotoluminescente maglia digitalmente, questo complesso tubolare adatta alla luce e di colore tonalità del giorno.

A sud di Marsiglia, è stata una bella addormentata: il deserto di Escalette, una ex fabbrica di piombo del XIX secolo nascosto sotto una fitta vegetazione. Grazie alla sua acquisizione da parte del antiquaria Éric Touchaleaume, di 54 Galleria, la rovina è ora destinata per l'esposizione di opere d'arte, mobili e architettura. Quest'anno, "Utopia di plastica", sottolinea la luce e anni abitative modulari 1960-1970.

Tre anni dopo la mostra "Tiki Pop", il Museo Quai Branly, Jacques Chirac è ancora una volta appello al curatore tedesco-americano Sven Kirsten. Una scelta insolito per un tema che è altrettanto "Aztec Hotel", una mostra rivisitando la cultura e l'iconografia del Nuovo Mondo attraverso il lavoro archeologico e creazioni dalla cultura popolare americana del primo Novecento.

In occasione del programma estivo Estate Gran Hornu, il Museo d'Arte Contemporanea di Grand Hornu (MAC) ha due mostre simultanee sul tema dello spazio fittizio e l'architettura: "da zero" l'artista belga Philippe Gobert e "modelli di esposizione" del fiammingo Wesley Meuris.
Mostra più
Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

CUPACLAD: rivestimento durevole ed estetico in ardesia naturale