frendeites
comunità



Festival : Un été au Havre

Il tempo per la stagione estiva, Le Havre ospita il suo festival di arte distribuite in tutta la città portuale. Quattro mesi di festeggiamenti, che serve un antico martirio della città che quest'anno festeggia gli anni 500 della sua fondazione e, più in generale, la sua rinascita dalla devastazione sperimentato durante la seconda guerra mondiale.

Oltre alla nomina del sindaco a capo del governo, è possibile continuare a sentire di Le Havre. 2017 è e sarà l'anno della città di mille camini, la cui storia inizia nel Rinascimento prima di conoscere gli orrori della seconda guerra mondiale e la triste condizione dei centri militari francesi. Le Havre, LH in breve, è diffusa in bombardato e amputata gran parte del suo territorio. Non meno di ettari 133 andare alla polvere. Non contare sull'intervento di Auguste Perret 1945 1965 ad esso un campo di sperimentazione costruttiva e urbano. L'architetto forme allora molto di Havre Oggi, con il suo piano ortonormale, suoi poli e torri scala ridotta cemento armato. Lunga non amato per i suoi edifici grigi, la città portuale è finalmente 2005 classificata come patrimonio mondiale dell'UNESCO, permettendo al Havre di prendere finalmente vendicarsi di storia.

6027nomini

Il festival "Estate a Havre," sotto la guida di Jean Blaise -più noto per la realizzazione del viaggio a Nantes, e offre l'opportunità di osservare la città attraverso quattro corsi picchettato opere artistiche e architettoniche, il punto focale è il Volcan, Diretto da brasiliano Oscar Niemeyer in 1982. Un'occasione unica per vedere porta Océance sotto una nuova luce, attraverso una varietà di interventi, come ad Altoviseur artista Julien Berthier, uno specchio gigante ammaccato metri 7,5 2,3 situato sopra la stazione. Questo specchio distorto in grado di offrire una nuova prospettiva sulla città "Perché spesso vedere lo skyline è visto come un privilegio ricco"autore del libro. I visitatori potranno scoprire un panorama unico sui tetti e il mare aperto. Éric Baudet, direttore della comunicazione dell'Ufficio del Turismo e conoscitore della sua città, aggiunge che 1944, dopo i bombardamenti, dal momento che questo stesso punto di vista abbiamo visto la spiaggia - ora sopra di ogni sospetto!
Questo stesso lungomare è anche il luogo scelto dagli svizzeri Sabina Lang e Daniel Baumann per l'installazione UP # 3Un bianco legno monumentale arco che era originariamente da posizionare sul tetto di un edificio Perret definitiva ritenuta troppo piccola dal duo.

Di fronte al mare, il MuMa, museo d'arte moderna che indossa uno in alluminio Louvre Jean Prouvé, presenta una retrospettiva di fotografie ritoccate a mano la coppia Pierre et Gilles, uno dei quali è nativo della zona . Inoltre, tra arte e intervento urbano, l'enormità del lavoro di Vincent Ganivet, attraversando due archi monumentali 36 contenitori colorati Love LoveRende un omaggio evidente al porto e storia industriale di Le Havre.

Il festival è anche l'occasione per reinventare il patrimonio edilizio di LH, con l'installazione dell'antenna L'accumulo di potere Chiharu Shiota, composto da figlio rosso teso tra i pali, disposti nella campana della chiesa San Giuseppe eseguita da Auguste Perret. Più a nord della città, il deserto di Fort Tourneville, una mostra, concerti e passeggiate aperte 7 / giorni 7 viene reinvestito da architetti Bettinger-Desplanques e il rumore collettiva frigo e ETC, che sono creato una sala polivalente, un giardino e un fienile.

"E 'la fine del mondo sotto la scogliera / Dove Senna fece l'amore con il mare / Vieni ... vai città vedere / A Le Havre, in Normandia / Lei è stato martirizzato, ma è finita / Ooh ... anche il calcestruzzo è bellissimo. " Catherine Ringer, cantante.

L'evento che fa rima architettura, urbanistica, arte e industria, si concluderà il 8 ottobre, anniversario della fondazione della città di François 1er in 1517. Infine, finire in poche righe di canzone del cantante Catherine Ringer, ex Rita Mitsouko, composto per l'occasione: "Quando si arriva lì si ha un po 'di paura / E quando si va in voi piangere'.

fotografie:
01) Karen Martens, colori sulla spiaggia © Città di Le Havre / Breard Philippe
02 e 03) Vincent Ganivet, contenitori Catania © Città di Le Havre / Erik Levilly
04) Chiharu Shiota, l'accumulo di potere © Città di Le Havre / Laurent Bréard
05) Lang & Baumann, SU # 3 © Città di Le Havre
06) Julien Berthier, Love Love © Città di Le Havre / Erik Levilly
07) Baptiste Debombourg, fantasmi Giardini © Città di Le Havre / Erik Levilly

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Uno era il sito di Le Havre

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile