frendeites
comunità



Événement : Exposition « L »

A est di Parigi, il castello di Rentilly (77), tutto in acciaio inossidabile e specchio rivestito, ospita fino alla 10 di febbraio 2019 la mostra "L". Per "L"? Semplicemente perché il nome degli artisti presentati inizia con questa lettera! Una scelta letterale che ha il merito di non mostrare o mostrare al pubblico le opere di Ile-de-France, e soprattutto mai insieme.

In 2011 le Aree di Marne e Comunità Gondoire, in collaborazione con il Ministero della Cultura e frac Ile-de-France (Fondo Regionale d'Arte Contemporanea), lancia un concorso per la ristrutturazione del Castello Rentilly. Se si immagina una dimora da fiaba, non è così. L'edificio, derivante da diverse ricostruzioni successive (più o meno rischiose) dal XVIe secolo, aveva poco valore del patrimonio. Il cliente ha chiesto squadre Ratei di architetti e artisti per dare nuova vita all'edificio, contrassegnato da originalità questo momento. agenzia Bona - Lemercier, artista associato Xavier Veilhan e designer Alexis Bertrand, ha vinto la concorrenza con una proposta nervosa, lontano pastiche fatta prima, che è quello di avvolgere completamente il raggiungimento del dopoguerra un doppio -peau acciaio inox e specchio a doppio senso. Una traduzione letterale del Palazzo del Ghiaccio.
Se il modulo rimane, la villa originale non è altro che un guscio vuoto diviso in tre livelli: un seminterrato e due vassoi espositivi, sormontati da un tetto accessibile. Nascondi questo castello che non riesco a vedere ...

6748nomini2

.

Questa vetrina che riflette un giardino in inglese e francese accoglierà da domani la mostra "L". Tutti gli artisti della collezione - i pezzi 1 642 in totale -, il cui nome inizia con questa consonante dell'alfabeto 9e, saranno esposti - eccetto depositi lontani, risultati fragili o fuori formato. "Un principio che abbrevia la solita logica di scelta dei temi e che permette di confrontare opere che a priori non hanno nulla da fare insieme, mentre sono insieme nella stessa collezione"riassume Xavier Franceschi, curatore dell'evento e direttore di frac île-de-france. Perché la scelta di L? La possibilità di disegnare 2.0, molto semplicemente.
L'opportunità anche di confrontarsi con mezzi diversi: sculture, video, dipinti, ecc. -, figurativo come astratto, sotto la stretta osservanza di una regola: la presentazione in ordine alfabetico di dipinti e varie installazioni. Neve ad Arceuil (1956) di Jacques René Lagrange è una riproduzione pittorica dell'influenza cubista del panorama dello studio dell'artista. In seguito, Bertrand Lavier sovrappone oggetti derivanti dalla produzione di serie come il sedile Lingua di Pierre Paulin e dei mobili Planokind, e parodiano gli altri come il sedile Panton dall'omonimo designer. Sopra il primo livello, due giganti parti superiori Fabrice Langlade luogo, la deviazione di questo oggetto infantile scala XXL, posto accanto ad una delle "sculture mobili" Ken Lum, divani uniti faccia a faccia arrotondata , rendendo impossibile qualsiasi uso. Dietro a questa assurda contrapposizione: una critica della società dei consumi.
In breve, un modo per spazzare il campo artistico della lettera L dalla A alla Z.

"L", da 22 settembre 2018 a 10 febbraio 2019, al castello di Rentilly, Bussy-Saint-Martin (77)

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito frac island-of-France

Credits:
01) Ken Lum, Senza titolo, 2002 © Ken Lum
02) Il castello di Rentilly © Bona-Lemercier / Alexis Bertrand / Xavier Veilhan (ADAGP, Parigi, 2018) Foto Martin Argyroglo / Montage Margaux Simonetti
03) Jacques René Lagrange, Snow at Arcueil, 1956 © Adagp, Paris, 2018. Foto: Georges Poncet7
04) Fabrice Langlade, ZZZT (profilo di lepre), 2000-2001 © Adagp, Paris, 2018. Foto: Jacqueline Hyde
05) Bertrand Lavier, Paulin / Planokind, 1992 © Adagp, Paris, 2018. Foto: Jacqueline Hyde
06) Bertrand Lavier, sedile modificato Panton / Eames e sedile modificato Bertoia / Eames, 2001 © Adagp, Paris, 2018

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile