frendeites
comunità



Retour sur : Desert X

In questi giorni di pioggia, cosa c'è di meglio che immergersi nel caldo deserto di Coachella (USA)? L'opportunità per lo staff editoriale di Muuuz di rivisitare la seconda edizione dell'evento Desert X che impreziosisce il paesaggio arido dell'area di Palm Springs con opere architettoniche e installazioni artistiche. Una tela bianca sotto il sole che ha, ancora un anno, ispirato i più grandi nomi della produzione contemporanea.

Organizzato dal critico d'arte Neville Wakefield, Amanda Hunt mostra commissario e curatore Matthew Schum e presieduto da Susan L Davis, l'evento aveva già attirato quasi 200 000 a 2017 curioso, nella sua prima edizione. Attraverso diverse aree di espressione - installazione, scultura, padiglioni o cartelloni pubblicitari - gli artisti mettono in discussione un problema generale, politico o ambientale. Quest'anno, i relatori 15 selezionati sono stati portati a riflettere sul nostro rapporto con l'acqua; un tema ancorato alle notizie evidenziate in un ambiente desertico.

"La nostra missione originale è stata creata per ispirare artisti contemporanei e stabilire un obiettivo internazionale nella valle, per evidenziare le problematiche che tutti affrontiamo, mentre ci impegniamo in conversazioni con tutti i nostri visitatori. " Susan L Davis, Presidente

6979nomini

Interrogativi che spinge l'artista colombiana con sede a Parigi, Ivan Argote, per evidenziare il disastro ecologico per quanto riguarda Lago Salton Sea, il più grande in California, la superficie diminuisce nel tempo. La sua installazione, Un punto di vista, è una scala di cemento - miscela di architettura brutalista e influenze pre-colombiane - in cui ogni passo include un'iscrizione, che il visitatore scopre una volta che la sua ascensione è completa.
Sterling Ruby, nel frattempo, sta lavorando il miraggio, una realtà - spesso confuso con un'allucinazione - legato alla propagazione anormale di luce in un ambiente dove la temperatura, pressione e umidità non sono coerenti. Questo fenomeno mistico, che appare spesso nei deserti proprio in relazione alla mancanza di acqua, è qui tradotto da Spettro, un monolite rosso violaceo, che si riferisce ai frequenti due soli in questo tipo di situazione.
Il collettivo Superflex affronta il tema da un angolo che mescola cinema e architettura. Il suo lavoro Dive-In - contrazione di immersione, "Dive" in inglese e Drive-in, cinema all'aperto -, è un film che esplora il riscaldamento globale proiettato su una struttura di resina di corallo rosa. I pesci galleggianti interagiscono con il setup Superflex e lentamente scompaiono nella sua pietra porosa.

Eccezionale Biennale, Desert X fa risplendere brillantemente l'architettura, l'estetica e la consapevolezza politica ed ecologica.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito di Desert X

Foto: DR

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile