frendeites
comunità



Paris Photo 2020 : La sélection de photographes urbains de Muuuz !

Gli appassionati di fotografia non vedevano l'ora di questo fine settimana! Fino a novembre 10, è sotto la navata del Grand Palais che si trova la crema del raccolto della disciplina per un evento eccezionale che ospita più di espositori 200. Ritratti, nudi o fotografie concettuali, ce n'è per tutti, incluso architectophiles che siamo. Concentrati sul meglio della fotografia urbana e dell'architettura del salone!

7244-design-Muuuz-archidesignclub-magazine-architettura-interior-decoration-art-house-design-paris-photo-02

Jabulani Dhlamini, Metse e metle kantle, 2019 (Galleria Goodman)

Nato a Johannesburg (Sudafrica), Jabulani Dhlamini è un vero prodigio della fotografia. Specialista in fotografia documentaria al Johannesburg Market Photo Workshop o vincitore dell'2011-2012 Edward Ruiz Mentorship, questo artista 36 cattura il suo ambiente come persona e rende omaggio a un Sudafrica contemporaneo, spesso trascurato per visioni più esotiche e fantasiose del paese. Il suo lavoro, Metse e metle kantle, sublima le case del suo quartiere che considera "belle fuori".

.

7244-design-Muuuz-archidesignclub-magazine-architettura-interior-decoration-art-house-design-paris-photo-03

Joel Sternfeld, Prospettive americane ora, 1987 (Galleria di Xippas)

Fotografo americano degli anni 75, Joel Sternfeld ha attraversato gli stati del suo paese natale negli anni 1970-1980, dispositivo fatto a mano, per realizzare la sua serie Prospettive americane ora. Tra periferia suburbana, rispetto al paesaggio naturale o costruito e alla classe media, i suoi scatti riflettono una vita quotidiana grezza e insolita, sempre con un tocco di umorismo. I suoi grandi formati, presentati a Paris Photo, sono entrambi affascinanti e affascinanti, e sono completati da una mostra di opere mai viste prima nella galleria Xippas fino a dicembre 29.

.

7244-design-Muuuz-archidesignclub-magazine-architettura-interior-decoration-art-house-design-paris-photo-04

Yanning Hedel, Da Labore Solis, 1990 - 1996 (Thierry Bigaignon)

Oggi con sede a Saint-Nazaire (44), Yanning Hedel è esposta al Prisme Paris Photo. Un ambiente più intimo della navata, illuminato dal suo lavoro Da Labore Solis, una serie di istantanee 45 realizzate tra 1990 e 1996. Dopo essersi concentrato su un singolo edificio nella regione di Lione, l'artista cattura gli effetti della luce e del tempo sulla facciata in bianco e nero. "Il muro è uno schermo dove funziona il sole", riassume appena l'autore Corinne Ibram proprio sul lavoro di Hedel nel suo lavoro "Ultime notizie dell'Alsazia" 1993.

.

7244-design-Muuuz-archidesignclub-magazine-architettura-interior-decoration-art-house-design-paris-photo-05

Marcel Giró, Linhas e Predios, c.1950 (Galleria RocioSantaCruz)

Primo fotografo amatoriale, Marcel Giró si dedica tardi alla fotografia professionale. Fu solo dopo il suo matrimonio con Palmira Puig che si trasferì a San Paolo (Brasile), dove aprì il suo omonimo studio in 1953. È diventato uno dei principali attori del movimento fotografico brasiliano Escola Paulista nato negli anni 1950. Dal pittorismo alla fotografia di architettura, il suo lavoro oscilla tra astrazione e figurazione.

.

7244-design-Muuuz-archidesignclub-magazine-architettura-interior-decoration-art-house-design-paris-photo-06

Alfred Seiland, Thousand Oaks, California, 1979 (Galleria Johannes Faber)

Già tre anni che l'austriaco Alfred Seiland fece scalpore a Villa Méditerranée (Marsiglia) per la sua serie di documentari Imperium Romanum. In occasione della 23th edizione di Paris Photo, la galleria austriaca Johannes Faber torna agli inizi della sua carriera esponendo immagini della sua serie East Coast-West Coast che lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Questi scatti realizzati negli Stati Uniti tra 1979 e 1986 descrivono brillantemente l'immensità orizzontale e l'estetica cinematografica dei paesaggi nordamericani.

.

7244-design-Muuuz-archidesignclub-magazine-architettura-interior-decoration-art-house-design-paris-photo-07

Harry Gruyaert, Stati Uniti, aeroporto internazionale di Las Vegas, 1982 (Galleria Fifty One)

Membro riconosciuto della prestigiosa agenzia Magnum Photos, il belga Harry Gruyaert ci affascina da oltre quarant'anni con grandi formati con colori contrastanti. Durante i suoi vagabondaggi, immortala, dietro la sua lente, l'anima dei luoghi che visita. È affascinato da luoghi di passaggio come stazioni ferroviarie e aeroporti. Le fotografie selezionate dalla galleria belga Fifty One, unite dalla stessa dimensione contemplativa, evidenziano il genio del colorista.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito fotografico di Parigi

editoriale

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile