Exposition : Le Milieu est bleu

Al Palais de Tokyo, l'artista visiva tedesca Ulla von Brandenburg (nata nel 1974 a Karlsruhe) crea mondi marini e rurali immaginari dove pone grande enfasi sull'immaginazione.

Orchestrata da Ulla von Brandenburg in collaborazione con il curatore Yoann Gourmel, la mostra "Le Milieu est bleu", che riunisce installazioni, spettacoli, proiezioni, sculture, invita i visitatori ad immergersi nell'universo onirico così particolare dell'artista plastico.

Ulla von Brandenburg schiera nel Palais de Tokyo dispositivi immersivi e sensoriali ispirati al teatro e alle sue convenzioni. Nel corso, ha scelto di rivelare il tetto di vetro del tetto solitamente nascosto e definisce cinque spazi con grandi tessuti, realizzati dall'artista stessa o recuperati dall'Opera di Varsavia. “Il tessuto mi permette di mimetizzarmi, nascondermi, vestire il cubo bianco del museo e quindi modificare i sistemi di valori e le cornici del pensiero. Uso i tessuti per creare spazi in cui possiamo fingere di essere altrove, cadere, per così dire, in altri mondi ", spiega Ulla von Brandenburg in un'intervista a Merel van Tilburg. Quindi, mette in scena strani mondi fantasy in cui gli spettatori diventano attori nelle opere.

Dopo la Whitechapel Gallery di Londra (2018-19) e il Regional Museum of Contemporary Art Occitanie di Sérignan (2019), Ulla von Brandenburg dimostra ancora una volta che l'arte è un teatro, sia intrattenimento giocoso che educativo , accessibile a tutti.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito web del Palais de Tokyo.

Fotografie: Ulla von Brandenburg, Le milieu est bleu, 2020, vista della mostra “Le Milieu est bleu” di Ulla von Brandenburg, Palais de Tokyo (21.02 - 01.09.2020) © Aurélien Mole

Léa Pagnier