frendeites
comunità



Dossier : 5 expositions à visiter à Paris

Dopo due mesi punteggiati da visite virtuali alle mostre, molte gallerie d'arte sono state riaperte e da allora ci hanno offerto l'opportunità di perfezionare la nostra conoscenza dell'arte contemporanea attraverso veri e propri scontri. Concentrati su cinque mostre organizzate dalle gallerie per vedere a Parigi al momento.

7481 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni art house design dossier galleria mostre da visitare a parigi 02

Chloe vende alla Galleria Miranda
La gallerista franco-australiana Miranda Salt ci immerge nel mondo onirico della fotografa americana Chloe Sells (nata nel 1976). Questa mostra monografica svela una serie recente che riunisce le fotografie delle saline di Makgadikgadi scattate da Chloe Sells durante un soggiorno nel deserto del Kalahari, in Botswana. Ogni opera esposta nella galleria è una stampa cromogenica unica ritoccata dall'artista. Dopo lo sviluppo, nell'oscurità della camera oscura, Chloe Sells ha disegnato le sue stampe in acrilico, inchiostro o feltro, ha lavorato su diverse trame, ritagliato forme irregolari. Il risultato sono opere molto poetiche che, in una profusione di colori, sono vicine all'astrazione.
Chloe Sells: The Place of the Dry, Dry, esteso fino al 27 giugno 2020, presso la galleria Miranda (75010)

.

7481 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni art house design dossier galleria mostre da visitare a parigi 03

Olivier Masmonteil alla galleria Thomas Bernard - Cortex Athletico
Thomas Bernard organizza la seconda mostra personale del pittore francese Olivier Masmonteil (nato nel 1973) presso la galleria Thomas Bernard - Cortex Athletico, mostrando il modo in cui concepisce il paesaggio e la pittura. In occasione di questo evento, Olivier Masmonteil rivela i segreti della sua pittura che trasforma il dipinto in un mezzo per la sua memoria. In alcune sue opere, che sembrano vecchie cartoline, ci sono ricordi sparsi dei suoi soggiorni in Madagascar e reminiscenze dei paesaggi scoperti in Nuova Zelanda. Pertanto, l'impiccagione, il pensiero e la maturazione congiunta di Thomas Bernard e Olivier Masmonteil durante il periodo di confinamento, ripercorre le varie pratiche artistiche, le riflessioni e la ricerca dell'artista.
Olivier Masmonteil, Il velo cancellato, dal 5 maggio al 31 luglio 2020, presso la galleria Thomas Bernard (75003)

.

7481 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni art house design dossier galleria mostre da visitare a parigi 04

Alexia Chevrollier alla Lou Carter Gallery
La proprietaria della galleria Lou Carter ha scelto di esporre esclusivamente artisti visivi nel suo nuovo spazio parigino e ha appena lanciato un ciclo di mostre dedicate alle artiste in cui offre una riflessione sulle relazioni che hanno con lo spazio. La mostra dedicata all'artista visiva francese Alexia Chevrollier (nata nel 1989), che apre la palla, esamina il processo di trasformazione della materia e rivela la ricerca dell'artista su spazio e tempo, nonché il suo approccio al dare. Le opere organizzate qui in a cubo nero, che ostacola il " cubo bianco ", Ora troppo diffuso, mostra la diversità del materiale. La mostra, sorprendente nella sua scenografia, invita gli spettatori a prestare attenzione al potere magnetico delle opere di Alexia Chevrollier.
Alexia Chevrollier, dal 10 al 27 giugno 2020, presso la galleria Lou Carter (75007)

.

7481 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni art house design dossier galleria mostre da visitare a parigi 05

Fabian Albertini alla galleria Molin Corvo
Con Oltre a vedere, la galleria Molin Corvo espone per la prima volta le fotografie e le sculture realizzate dall'artista plastico italiano Fabian Albertini (nato nel 1965) sul deserto. La mostra, immaginata dalla gallerista Roberta Molin Corvo in collaborazione con Fabian Albertini, si concentra su quattro fotografie sovraverniciate e tre sculture in ferro prodotte tra il 2018 e il 2020, e mostra i temi affrontati dall'artista nella sua arte: il relazioni tra uomo e ambiente, spiritualità, percezione, movimento. Le fotografie del deserto combinano elementi geometrici con uno spazio ambientale, mentre le sculture astratte o geometriche evocano ricordi dei paesaggi desertici visitati dall'artista. L'evento termina Magneticsphere, un progetto non realizzato, attualmente alla ricerca di finanziamenti.
Oltre a vedere di Fabian Albertini, dal 18 giugno al 09 agosto 2020, presso la galleria Molin Corvo (75007)

.

7481 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni art house design dossier galleria mostre da visitare a parigi 06

Pierre Charpin alla galleria kreo
Cinque anni dopo la sua ultima mostra personale alla Galerie Kreo, il designer francese Pierre Charpin (nato nel 1962) ci affascina ancora una volta con il suo approccio al colore e ai materiali. Con Somiglianza / e, la galleria riunisce disegni, mobili, oggetti in una scenografia grafica disegnata dallo stesso Pierre Charpin. Si possono, tra le altre cose, contemplare i vasi Paffuto con le loro curve sensuali, i tavolini da caffè Traduzione grafica e trame, specchi Satellitare divertente e decorativo, ma anche per scoprire la sua pratica di disegno meno conosciuta, grazie alla presentazione come introduzione alla sua serie "Stain".
Somiglianza / e, dal 20 maggio al 31 luglio 2020, presso la Galerie Kreo (75006)

Léa Pagnier

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile