frendeites
comunità



Exposition : Robert Morris. Le corps perceptif

Al Saint-Étienne Museum of Modern and Contemporary Art (42), la mostra dedicata a Robert Morris (1931-2018) presenta quattordici opere dell'artista americano risalenti agli anni '1960 e '1970. Senza pretendere di essere esaustiva, il corso immerge i visitatori nel suo universo creativo confrontandoli fisicamente con le sue prime opere.

Dopo Mudam Luxembourg - Musée d'Art Moderne Grand-Duc Jean (Lussemburgo), è il turno del MAMC + di presentare “Robert Morris. Le corps perceptif ”, una mostra coprodotta dalle due istituzioni e progettata dai curatori Jeffrey Weiss e Alexandre Quelle. Nato nel 1934 a Kansas City (Missouri) e morto nel 2018 a New York (New York), Robert Morris ha svolto un ruolo importante nello sviluppo del minimalismo, un movimento artistico apparso negli anni '1960 negli Stati Uniti. Famoso artista, teorico e insegnante, ha segnato la corrente tanto quanto l'arte contemporanea.

A differenza di una retrospettiva, questa mostra monografica non si avvicina al lavoro di Robert Morris da una prospettiva strettamente storica, ma invita il pubblico a sperimentare le sue sculture. Diviso in sette stanze distinte, il tour presenta in ogni spazio un'installazione o un insieme di oggetti e sottolinea la relazione intersoggettiva soggetto-oggetto nello spazio. Passeggiando per la mostra, gli spettatori si trovano poi a confrontarsi fisicamente con questi “oggetti specifici”: installazioni monumentali, pezzi in feltro industriale piegati o ritagliati, “ oggetti di grande formato »O anche sculture« antropomorfe ». 

Il MAMC + ci sorprende ancora una volta, questa volta coinvolgendoci in un corpo a corpo unico con le opere di Robert Morris. Una scelta ardita che ha valso alla mostra il riconoscimento del marchio “Mostra di interesse nazionale” del Ministero della Cultura.

“Robert Morris. Le corps perceptif ”, dal 1 luglio al 1 novembre 2020, al MAMC +, a Saint-Étienne (42). Per saperne di più visita il sito web MAMC +.

Visuals: Vista della mostra “Robert Morris. The Perceiving Body - Le corps perceptif ”al Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Saint-Étienne Métropole, 1 luglio - 1 novembre 2020. Photo credit: Aurélien Mole / MAMC +
1) Robert Morris, Untitled (Mirrored Cubes), 1965/1971, specchio e legno, ogni cubo: 91,4 x 91,4 x 91,4 cm, collezione Tate, Londra. © Adagp, Parigi 2020
2) Untitled (Scatter Piece), 1968-1969 / 2009, feltro di lana pressata, acciaio, acciaio zincato, acciaio ramato, piombo, alluminio, ottone, dimensioni variabili, collezione Art Institute of Chicago © Adagp, Paris 2020
3) Robert Morris, Untitled (Portland Mirrors), 1977, legno di abete Douglas di lunghezza variabile, 4 unità, 182,88 x 243,84 cm, sezione 30,5 cm (ciascuna), specchi, 4 unità, 183 x 244 cm (ciascuno), collezione Estate Robert Morris, Courtesy Castelli Gallery, New York
© Adagp, Parigi 2020
4) Robert Morris, Untitled (Felt Piece), 1974, feltro, legno, 190 x 970 cm, collezione MAMC + acquisto, 1975. © Adagp, Paris 2020
5) Robert Morris, Untitled (Brown Felt), 1978, pennarello, collezione privata
6) Robert Morris, Untitled (3Ls), 1965, compensato, 243,8 x 243,8 x 61 cm, collezione Christian e Franziska Hausmaninger, © Adagp, Parigi 2020

editoriale

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

 

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

 

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto 

Versione mobile