frendeites

Il 12 marzo, l'artista messicana Carmen Marisca ha installato la sua opera “Chez Nous” a Place du Palais-Royal a Parigi (1 ° arrondissement). Come poteva prevedere che, cinque giorni dopo, anche tutta la Francia sarebbe stata condannata a restare "a casa"? Uno sguardo a un'opera premonitrice il cui significato si è evoluto nel tempo.

Costruita nello spazio pubblico, una casa alta tre metri dà una seconda vita alle porte del Ponte Arcivescovile, noto per ospitare i lucchetti incisi dei turisti amorevoli. Un'opera poetica che inizialmente ha invitato la riflessione sui legami tra amore e casa. Oggi accampandosi nel paesaggio deserto della capitale, l'installazione monumentale assume un significato completamente nuovo e diventa, nonostante se stessa, il simbolo di un nuovo confinamento nazionale.

Pensato sei anni fa per aver luogo nel cuore di Parigi e per essere ammirato dalla folla di persone che vi si riversano, "Chez Nous" vive in realtà a un ritmo completamente diverso. Quella di una capitale più lenta, ma anche più contemplativa. Non ci sono turisti che attraversano velocemente la casa diretti al Louvre, ma parigini felici della loro passeggiata quotidiana e felicissimi di poter riflettere per un momento sul lavoro dell'artista plastico messicano.



Ma se la casa fittizia è diventata uno dei simboli del parto, il suo messaggio principale rimane purtroppo valido. "Quando hanno annunciato il confino, mi sono detto che sarebbe stato ancora più catastrofico per tutte queste donne e bambini che sono rinchiusi con i loro aguzzini" dice l'artista. Perché se stare a casa sembra una gradita pausa per molti di noi, non poter sfuggire a un ambiente violento rimane una realtà da non trascurare. Una lotta cara all'artista che ha anche lanciato un invito a presentare una campagna di donazioni per sostenere due associazioni, Aurore - un'organizzazione francese - ed Espacio Mujeres - una struttura messicana.

Un'opera più complessa di quanto sembri.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web Carmen Marsica

Fotografie: DR

Zoe Térouinard



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

MIAW du Design 2022: Novara con Concept N3