frendeites

Kulturelia è l'arte di portare alla luce una visione del mondo attraverso opere collettive. Creata nel 2018, questa organizzazione offre al pubblico l'opportunità di partecipare alla creazione di un progetto artistico attorno a temi sociali e/o di attualità.

Alla fine del 2018, Aurélia Bizouard ha creato il gruppo Kulturelia. Un'organizzazione il cui obiettivo è coinvolgere il pubblico in un progetto artistico collettivo e, attraverso di esso, mettere in luce il nostro rapporto con il mondo, le nostre domande sulla nostra società e le sue debolezze. Così, i curiosi possono venire e contribuire allo sviluppo di un'opera o semplicemente osservarne la creazione. Quindi come funziona effettivamente? È possibile presentare una proposta tematica sul sito web di Kulurelia, oppure chiedere di partecipare a un'opera il cui tema è definito in anticipo. L'idea è quella di dare la possibilità di esprimersi, di aumentare la consapevolezza di una causa.

Il progetto “Green Key”, realizzato nell'estate del 2021, illustra perfettamente il concept. È stato prodotto a Croissy-sur-scène in collaborazione con il municipio ed è stato oggetto di una campagna di sensibilizzazione pubblica sul tema del clima. Allora come è nato questo lavoro collettivo? Aurélia Bizouard racconta: “Ho disegnato su un supporto trasparente elementi legati alla natura e, al calar della notte, ho chiesto ai bambini di venire a cercare i dettagli del disegno. Successivamente, abbiamo posizionato le luci trasversalmente, in modo che fosse proiettata su una grande tavola e i partecipanti tracciassero le linee di luci. Ma è possibile che decidano di portare disegni aggiuntivi, sempre legati al tema imposto. 

Il giorno successivo, l'opera si colora di verde e giallo per attenersi al tema della natura. Questo tipo di azione non manca di attirare l'attenzione del pubblico, curioso di vedere centinaia di persone impegnate attorno a un progetto artistico. Le opere collettive appaiono allora come un formidabile vettore di dialogo e di legami sociali. Un dialogo che si costruisce anche grazie alla pedagogia mostrata dal team di organizzatori culturali e volontari coinvolti al fianco di Aurélia Bizouard.

Un altro esempio più recente, nel fine settimana del 2 aprile, Kulturelia ha guidato la realizzazione di un affresco sulla parete d'ingresso del villaggio di Reille, un terzo luogo in fase di sviluppo nel 14° arrondissement di Parigi, in collaborazione con sviluppatori immobiliari: “Questo progetto è parte di un processo di riurbanizzazione ma anche di riumanizzazione del quartiere, è un luogo da preservare, un piccolo angolo di verde nel cuore di Parigi”, descrive Aurélia Bizouard. L'obiettivo qui è anche quello di sfidare il pubblico affinché partecipi alla tutela dell'ambiente che caratterizza il borgo, di sensibilizzare su questo tema attraverso l'art. 

Quindi l'arte collettiva è: "L'arte di connettere le persone tra loro, di coinvolgerle in un progetto comune di cui sono orgogliosi".

 

Immagini ©: Kulturelia

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE