frendeites

  Dopo la sua panchina "Muscle", recentemente descritto nelle nostre colonne, Alexander Moronnoz scopriamo oggi "CCC", un concetto di arredo urbano decontaminante, vincitore del Gran Premio della creazione della città di Parigi.

Composto da fettine sottili mobili, illuminazione concetto che prende forma, si deforma e scolpisce la luce di mille modi, secondo i desideri del suo utente.

Nella continuazione del suo progettista "Evolution Collection" Nacho Carbonell sulla presenta il suo ufficio "di One Piece", un prototipo ibrido, armadietto 5 piedi sia sedia e scrivania.

Designer e architetto parigino, Philippe Macaigne presenta la sua linea di mobili "Craftbymac". Un stoccaggio, una sedia, una lampada e una scrivania all'incrocio tra artigianato e design.

Tappeti di questa collezione creata da Jan Kath sono decorate con in parte compensato da un pattern di trattamento acido. Una riflessione sull'estetica di distruzione, l'usura e gli effetti del tempo.

Progettato dall'architetto Ivo Otasevic serba e notato a Milano, la "A Chair" è un disegno sedia semplice e complessa allo stesso tempo, la sua forma angolare e scultorea derivante dalla piegatura di un unico piano.

Creato dal designer Damjan Stankovic, il concetto di presa a muro si trasforma in una presa multipla in un occhiolino. Un progetto vincente di Reddot Design Awards.

Realizzato da un unico pezzo di foglio di alluminio perforato e piegato senza assemblaggio o saldatura, la sedia "tfl03alu" è un prototipo creato dal designer Tobias Labarque.

Questo concetto di banco è costituito da 2 moduli base in alluminio piegato. A forma di pettine, essi interblocco e può essere assemblato in molti modi per variare la forma e le dimensioni del sedile.

Progettato da Nucleo Design, queste unità sono fatte di cartone e schiuma rivestito con resina. Un progetto sperimentale, una riflessione sulla fragilità della carne e della pelle.
Mostra più
Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE