frendeites

Alla luce della crisi ecologica, designer e brand stanno riflettendo su un futuro diverso e difendono la creazione eco-responsabile. Focus su tre collezioni di design che testimoniano il desiderio di produrre in modo diverso.

La collezione "Thirsty" (Zuiver)
Il famoso marchio olandese Zuiver è impegnato nel design eco-responsabile e si affida a metodi di produzione che rispettano l'ambiente. Con la sua nuova collezione “Thirsty” produce sedie e poltrone in plastica riciclata. La gamma riunisce sedute dalla purezza formale minimalista che dimostrano che per un risultato estetico non c'è bisogno di scommettere su materiali e metodi di lavorazione inquinanti!

.

La collezione "Teşekkül" (Dahlia Subasi)
L'architetto e designer impegnata Dahlia Subasi immagina e produce oggetti in micelio di funghi e materiali naturali. Dopo aver studiato a lungo il micelio, ha deciso di utilizzare questo materiale organico per creare oggetti di design - vasi, lampade - con una consistenza sorprendente. Nasce la collezione “Teşekkül”. Lavorando sul design responsabile, Dahlia Subasi porta appassionati e collezionisti di design a interessarsi all'eco-design.

.

La collezione "Trashformers" (Savvas Laz)
Indignato dall'accumulo di rifiuti nel suo paese natale, il designer greco Savvas Laz firma la serie “Trashformers”, una collezione di mobili progettati con materiali riciclati trovati per strada. Savvas Laz infatti raccoglie pezzi di polistirolo da elettrodomestici e li trasforma in oggetti di uso quotidiano. Questa gamma denuncia quindi l'inquinamento provocato dall'industria del packaging, evidenziando le molteplici possibilità di riciclo nel settore del design.

editoriale



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

I più letti

1

Un nuovo posto di lavoro per RATP Habitat

2

Una villa sulle alture di Ibiza

3

Il duo di designer di Studioparisien

Infarto !

Vincitore MIAW 2021: Portapivot: Mini-Max