frendeites
comunità



Dossier : 8 photographes qui subliment le monde extérieur à travers leur fenêtre

In questo eccezionale periodo di confinamento causato dalla pandemia di Covid-19, la finestra diventa l'unica apertura verso l'esterno, un'uscita simbolica, persino una fuga favorevole ai sogni. Questa settimana la redazione di Muuuz ti suggerisce di viaggiare senza nemmeno lasciare il divano grazie a una selezione delle più belle fotografie scattate dalle finestre dell'abbaino degli artisti. Da Willy Ronis a Gail Albert Halaban, passando per Helmut Newton, ecco otto scatti di finestre con vista.

7410 design muuuz archidesignclub magazine architettura arredamento d'interni art house design evento londra design fair 01 01

Gail Albert Halaban, Fuori dalla mia finestra, "Viste di Parigi", 2012

Per noi parigini con appartamenti stretti, aprire la finestra significa portare un po 'l'esterno e visitare l'alloggio dei nostri vicini di fronte. Caratteristica vicinanza alle grandi città sfruttate dal fotografo americano di 50 anni Gail Albert Halaban nella sua serie Fuori dalla mia finestra, iniziato quasi 10 anni fa. Attraverso le sue foto scattate da finestre di tutto il mondo, l'artista esplora la tensione tra vita privata e spazio pubblico, mettendo in scena i protagonisti della loro vita quotidiana. Un'opera che pone gli esseri umani nel cuore del loro habitat e dimostra che c'è vita dappertutto, anche tra quattro mura.

.

7410 design muuuz archidesignclub magazine architettura arredamento d'interni art house design evento londra design fair 02

Laurent Kronental, Gli occhi delle torri, 2017

Piccolo tesoro della redazione, Laurent Kronental cattura gli edifici emblematici della città di Picasso di Nanterre (92) nella sua serie Gli occhi delle torri. Dagli appartamenti degli inquilini, il fotografo offre una serie di scatti onirici in cui i contorni unici delle finestre - in una goccia d'acqua, in un cerchio o in una cornice quadrata - vedono un quartiere dell'Hauts de Seine con una marcata identità. Un inno alle opere architettoniche erette da Emile Aillaud tra il 1973 e il 1981.

.

7410 design muuuz archidesignclub magazine architettura arredamento d'interni art house design evento londra design fair 03

Jordi Huisman, Finestra posteriore, 2014

Attraverso la sua serie Finestra posteriore, il 38enne fotografo olandese Jordi Huisman attira la sua attenzione sulla vista dal retro degli edifici residenziali, evidenziando così l'influenza dell'uomo sul suo ambiente. Mentre alla sua inaugurazione, un edificio è un insieme omogeneo e uniforme, una volta investito dai suoi abitanti, i balconi si evolvono secondo l'occupante. A volte ospitando un'antenna parabolica, a volte un'area di stoccaggio o persino un piccolo giardino, questi spazi esterni parlano dei loro proprietari. Una mostra di piccoli dettagli, non senza importanza.

.

7410 design muuuz archidesignclub magazine architettura arredamento d'interni art house design evento londra design fair 04

André Vicente Gonçalves, Windows of the World, "Parigi", 2016

Se gli occhi sono le finestre dell'anima, per il fotografo André Vicente Gonçalves, le finestre sono senza dubbio gli occhi dell'architettura. Elementi essenziali come ornamentali, i lucernari e le altre vetrate diventano, dietro la sua lente, le stelle della serie Windows of the World, ensemble fotografico con aperture tanto diverse quanto diverse da tutto il mondo. Attraversando epoche e riunendo culture, il lavoro dell'artista portoghese rende omaggio a elementi che segnano una storia e un'estetica. Un punto culminante poetico.

.

7410 design muuuz archidesignclub magazine architettura arredamento d'interni art house design evento londra design fair 05

Willy Ronis, Costruttore di aeromodelli Vincent, Gordes, Vaucluse, 1952

Protagonista della cosiddetta fotografia umanistica, il fotografo francese Willy Ronis dà uno sguardo sensibile alle condizioni di lavoro, alla banalità della vita quotidiana, agli altri, alla strada, alla città, ma anche ai paesaggi solari del Luberon, dove si stabilì nel 1972. Costruttore di aeromodelli Vincent, Gordes, Vaucluse, tratto da una finestra della sua casa di famiglia a Gordes, cattura sia l'infanzia spensierata che l'atmosfera speciale dei suoi soggiorni in Provenza.

.

7410 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni home art design cartella foto 10

Luigi Ghirri, Isola Rossa, "Kodachrome", 1976

"Kodachrome", una serie emblematica dello stile poetico di Luigi Ghirri, riunisce un corpus di fotografie a colori scattate negli anni 1970. Queste immagini, che sublimano una vita quotidiana prontamente ordinaria, riassumono perfettamente l'approccio del maestro del colore italiano: "Sono interessato all'architettura effimera, all'universo della provincia, ad oggetti considerati di cattivo gusto, kitsch, ma che, per me, non sono mai stati, oggetti carichi di desideri, sogni , ricordi collettivi […] finestre, specchi, stelle, palme, atlanti, globi, libri, musei ed esseri umani visti dall'immagine. "

.

7410 design muuuz archidesignclub magazine architettura arredamento d'interni art house design evento londra design fair 07

Helmut Newton, Bergstrom su Parigi, 1976

Il famoso fotografo australiano Helmut Newton si è fatto un nome nel mondo della moda lavorando per prestigiose riviste e marchi. in Bergstrom su Parigi, fotografa la sua modella - una giovane donna nuda che si guarda allo specchio - in una stanza con una vista mozzafiato su Parigi. Qui, Helmut Newton gioca con i codici del voyeurismo: l'inquadratura, il riflesso nello specchio e la vista dall'alto conferiscono alla fotografia una forte dimensione erotica.

.

7410 design muuuz archidesignclub magazine architettura arredamento d'interni art house design evento londra design fair 08

Elina Brotherus, Sebald Hotel 2, "Sebaldiana. Memento Mori ", 2019

Laureata in arte e chimica analitica, l'artista finlandese Elina Brotherus conduce una meticolosa esplorazione del mondo attraverso autoritratti unici. Nella sua serie intitolata "Sebaldiana. Memento Mori ”, si ispira agli scritti dello scrittore tedesco Winfried Georg Sebald sulla Corsica e si mette in scena come contemplatore della natura in un hotel e nei paesaggi deserti dell'isola. Quindi rende omaggio all'Isola della Bellezza e al suo scrittore preferito, ma anche a sua madre, Ulla Brita Brotherus, nata lo stesso anno di WG Sebald nel 1944.

editoriale

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile