frendeites
comunità



Dossier : 6 architectures ayant défrayé la chronique

Come l'arte contemporanea, anche l'architettura include la sua parte di debacle. Tra architetti d'avanguardia e pubblico, a volte la disciplina si tinge di scandalo. Questa settimana, Muuuz offre un ritorno nelle immagini delle opere più criticate degli ultimi anni.

7445 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni interior art house dossier design sei architetture che hanno colpito i titoli 02

La canopée des Halles, Patrick Berger e Jacques Anziutti, 2016
Conosciamo tutti il ​​quartiere Les Halles in costruzione, il centro nevralgico della capitale, per quanto impraticabile. Ma dal 2016, il "Pancia di Parigi" ha una struttura scavata per metà e sollevata per metà rispetto a una "Disco volante volgare" dai locali. Jack Lang, ex ministro della Cultura e attuale presidente dell'Istituto del mondo arabo, descriverà persino il lavoro come "Crimine contro la bellezza". Un libro che divide la folla da 4 anni.

.

7445 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni interior art house dossier design sei architetture che hanno colpito i titoli 03

La Tour Orbit, Anish Kapoor e Cecil Balmond, 2012
Soprannominato il "Torre Eiffel ubriaca" dagli inglesi, la torre dell'Orbita si erge a 115 metri di altezza nel paesaggio di Londra. Progettato per le Olimpiadi del 2012 dal fantastico artista Anish Kapoor e dall'ingegnere Cecil Balmond, il minimo che possiamo dire è che l'accoglienza dei lavori è stata piuttosto scarsa. Come quello della Torre Eiffel, sottolinea Kapoor, malizioso.

.

7445 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni interior art house dossier design sei architetture che hanno colpito i titoli 04

La piramide del Louvre, Ieoh Ming Pei, 1985-1989
Nel 1983 il presidente della Repubblica François Mitterrand affidò la costruzione dell'atrio del museo del Louvre all'architetto cinese-americano Ieoh Ming Pei. Quando l'architetto visionario ha presentato la sua idea di una struttura piramidale trasparente alla Commissione nazionale per i monumenti storici nel 1984, il progetto ha suscitato polemiche. Ispirata ai monumenti funebri egiziani, la Piramide del Louvre destinata ad accogliere i numerosi visitatori del museo è fortemente criticata. Nel 1985, il sindaco di Parigi Jacques Chirac propose di simulare la piramide per placare la controversia. Quando la Piramide del Louvre fu inaugurata al grande pubblico nel 1989, l'opera sembra essere già stata adottata dai parigini.

.

7445 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni interior art house dossier design sei architetture che hanno colpito i titoli 05

La Torre Agbar, Jean Nouvel, 2005
Edificio per uffici inseparabile dallo skyline di Barcellona (Spagna), il Torre Agbar non è unanime. Mentre Jean Nouvel afferma di essere stato ispirato dalle montagne di Montserrat e geyser, gli spagnoli lo chiamano l'un l'altro "El supositori"o la supposta. Siamo lontani dalla poesia dei paesaggi geologici catalani ...

.

7445 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni interior art house dossier design sei architetture che hanno colpito i titoli 06

MAXXI, Zaha Hadid, 2002-2009
L'architetto iracheno-britannico Zaha Hadid vince il concorso di architettura lanciato dal sindaco di Roma Francesco Rutelli nel 1998 grazie al suo spettacolare progetto di costruzione dedicato all'abitazione del MAXXI, il museo nazionale delle arti del 2010 ° secolo. La costruzione del monumento è lunga. Il suo costo sbalorditivo. Molto controverso dagli italiani, l'edificio ha comunque guadagnato l'architetto per vincere il premio Stirling nel XNUMX.

.

7445 design muuuz archidesignclub magazine architettura decorazione d'interni interior art house dossier design sei architetture che hanno colpito i titoli 07

Il Centre Pompidou, Gianfranco Franchini, Renzo Piano e Richard Rogers, 1971-1977
Ora un sito culturale iconico, il Centro Pompidou fu molto controverso durante gli anni 1970. Nel 1969, il Presidente della Repubblica Georges Pompidou lanciò un concorso internazionale perché voleva costruire un centro nazionale di arte e cultura sull'altopiano Beaubourg, situato nel cuore del Marais. Il progetto audace e decisamente contemporaneo dei tre architetti, Gianfranco Franchini, Renzo Piano e Richard Rogers, è selezionato dalla giuria. Durante la costruzione dell'edificio, e anche dopo la sua inaugurazione nel 1977, l'edificio provocò accesi dibattiti. Rispetto a "una raffineria di petrolio", "una tettoia" o "una pila di rottami metallici" dai suoi detrattori, questo nuovo complesso architettonico divide la scena artistica francese. Oggi, il Centre Pompidou è un monumento imperdibile nella capitale e il marchio viene esportato a livello internazionale.

editoriale

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile