frendeites

Diciamolo: l'autunno a Parigi sarà sinonimo di design! Dopo la tradizionale Maison & Objet e la Paris Design Week, il programma prosegue nelle istituzioni culturali della capitale. Dalla Fondazione Louis Vuitton al Museum of Modern Art, passando per il Pavillon de l'Arsenal, Muuuz ti offre questa settimana una panoramica degli eventi di design imperdibili del mese.

Utopia alla Tornabuoni Art gallery fino al 21 dicembre 2019

Unita in un ciclo di mostre collettive dedicate alla creazione italiana degli anni 1950 a 1980, Tornabuoni Art esplora, attraverso l'evento "Utopia", le relazioni tra i grandi nomi dell'arte e del design italiano. Con quasi quaranta pezzi, l'impiccagione dialoga tra opere d'arte e pezzi di design dello stesso periodo per rivelare lo spirito audace di una generazione di creatori transalpini. Studioso collezionista, Charles Zana firma una scenografia ambiziosa che trasforma la galleria in una serie di saloni intimi in cui si incontrano capolavori e mobili eccezionali. La mostra "Utopia" stabilisce quindi collegamenti rilevanti tra arte e design attraverso attraenti tandem come Gino Sarfatti e Paolo Scheggi, Carlo Scarpa e Dadamaino o Enrico Castellani e Nanda Vigo.

.

Modern Maharajah presso MAD fino a 12 gennaio 2020

Fino al 12 gennaio, il MAD - ex museo delle arti decorative - rende omaggio al più dandy dei Maharaja: Yeshwant Rao Holkar II. Amante della modernità europea, questo esteta di Indore è dietro la costruzione del Manik Bagh Palace, il primo edificio modernista della regione. Risolutamente ancorato alla modernità, il Manik Bagh Palace introduce molti materiali innovativi nel suo layout, come il metallo, la finta pelle e il vetro colorato. Sul lato dei mobili, la crema dei designer dell'epoca popola le tante stanze della casa. Troviamo ad esempio il file Transat di Eileen Grey, i letti in metallo e vetro Louis Sognot e Charlotte Alix o la chaise longue Le Corbusier e Charlotte Perriand (la cui immagine illustra il nostro file) e gli enormi tappeti colorati di Ivan Da Silva Bruhns. Un'antologia di posti a sedere, tavoli o arazzi presentati sotto la navata di MAD fino a gennaio 12.

.

Il nuovo mondo di Charlotte Perriand alla Louis Vuitton Foundation fino a 24 febbraio 2020

Scomparsa vent'anni fa, la designer e architetto Charlotte Perriand è oggi oggetto di una grande retrospettiva alla Louis Vuitton Foundation. Rimasta a lungo all'ombra dei suoi colleghi maschi, Le Corbusier in testa alla linea, ora riprende il suo posto legittimo in una mostra che unisce architettura, design e arte. Molti capolavori di pittura e scultura contestualizzano ed evidenziano i mobili di Charlotte Perriand. Scopriamo così con ammirazione la Guernica di Picasso, vari cellulari di Calder, arazzi di Le Corbusier o anche formati molto grandi di Fernand Léger.

.

Manifesti cubani. Rivoluzione e cinema. a MAD fino a 2 febbraio 2020

Chi ha detto che il poster era un'arte minore? Sicuramente non è il Museum of Decorative Arts (1er arrondissement) che evidenzia la grandezza di una scuola grafica rimasta a lungo sconosciuta. Fino al 2 febbraio, la mostra presenta davvero vicino ai manifesti 300 di cui il più inevitabile della storia di Cuba. Sia culturale, politico o pubblicitario, il poster è un oggetto di comunicazione con una forte dimensione artistica. Questo lavoro grafico, visivo e testuale, mira a sedurre lo spettatore con uno slogan sorprendente e un design elaborato. A Cuba, il mezzo si sta attivamente sviluppando. Mentre alcuni grafici si nutrono dell'effervescenza rivoluzionaria, altri apprezzano la settima arte per saturare la popolazione con immagini di propaganda. Un attraente oggetto visivo posto sui muri delle città, il poster diventa uno strumento decisamente politico.

.

Piega dell'officina pubblica al 28 Arsenal Pavilion Novembre 2019 a 5 Gennaio 2020

Sin da 2015, l'associazione Pli - fondata da Christopher Dessus, Marion Claret e Adrien Rapin - promuove la ricerca architettonica attraverso una rivista collaborativa pubblicata ogni anno. Il prossimo passo nella democratizzazione della disciplina, l'evento Pli Public Workshop, coprodotto da Pli, Paf atelier e Pavillon de l'Arsenal, sostiene attivamente la nuova generazione di architetti, artisti e designer, studenti e neolaureati. Il programma di assistenza alla creazione del PPW consente ai candidati di realizzare un progetto beneficiando di un seguito professionale fino alla realizzazione della mostra collettiva. Curiosa, impegnata e multidisciplinare, questa nuova generazione di creatori di forza ammirazione.

editoriale



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !