frendeites

Situato nel quartiere Canonbury di Islington (Regno Unito), caratterizzato da una grande presenza di palazzi neo-georgiani, spicca un edificio degli anni '1970. Riabilitata dallo studio Gundry & Ducker Architecture, la casa dalle mille sfumature di verde e terrazzo si staglia in un paesaggio tipicamente inglese.

Chi dice che lo shopping non può essere un'esperienza architettonica? Sicuramente non i manager del marchio di lusso italiano Prada che hanno deposto le valigie il mese scorso alle Galeries Lafayette in una cornice insolita. Uno sguardo indietro a un'opera di scenografia diversa dalle altre.

Al terzo piano delle Galeries Lafayette Beaugrenelle (3 ° arrondissement), il ristorante Grand Beau offre un piacevole ritorno a casa in un ambiente con ispirazioni naturali. Concentrati su un'oasi di pace nella capitale firmata da Delphine Sauvaget.

Per più di 10 anni, l'editore parigino Moustache offre agli appassionati di design di decorare i loro interni con pezzi iconici e all'avanguardia. Un'istituzione che ora si svolge in un ambiente colorato a pochi passi dal canale di Saint-Martin, immaginato dall'agenzia En Bande Organisée, in collaborazione con Julien Dufresne Architecte. Concentrati sul nuovo tempio del design della capitale.

Dietro questa facciata di un edificio borghese a Reims (51) si nasconde un parrucchiere come nessun altro. Progettata dall'architetto locale Grégory Guillemain, la lounge Léa Loghan si distingue per il suo trattamento raffinato, che unisce il fascino del vecchio con eleganti dettagli contemporanei.

Pauline Borgia, la fondatrice dell'Atelier Steve, attinge alla sua esperienza di architetto per eseguire il rinnovamento e l'allestimento di un appartamento parigino di 90 metri quadrati. Immagina un interno colorato, fluido e luminoso, dove il pavimento in parquet a spina di pesce, i radiatori in ghisa e i caminetti storici si fondono brillantemente con pannelli naturali o ecologici, colorati.

Lussureggiante vegetazione lussureggiante di Parigi, Place des Vosges è impreziosita da un hotel che offre una vista eccezionale su questa emblematica piazza della capitale. Per la "Cour des Vosges", gli architetti dell'agenzia Lecoadic-Scotto rilevano le pareti del vecchio hotel Montbrun e propongono una riscrittura contemporanea di questi spazi precedentemente fatiscenti.

A due passi dal vecchio palazzo di giustizia di Nantes (44), gli interior designer di Urbanmakers immaginano un ambiente verde, dove regnano gusto e gastronomia, il tutto nascosto dietro una porta della carrozza verde. Benvenuti a Canopée, il nuovo tempio della bella addormentata.

Situato a sud di Pigalle, in rue Condorcet, lo stabilimento della cucina è in fase di ristrutturazione. Piccola macelleria storica nel 9 ° arrondissement, Cuisine si reinventa come bistrot alla moda sotto la guida dello chef giapponese Takao Inazawa e del suo compagno, l'enofilo francese Benoît Simon. A metà strada tra il troquet parigino e l'izakaya giapponese, questo luogo accogliente invita i buongustai a gustare piccoli piatti fusion e vini naturali in un arredamento vintage firmato dall'agenzia Federico Masotto Architecte.

Dietro una facciata tipicamente parigina di rue Charlot (3 ° arrondissement) si trova la nuova boutique di Enfants Riches Déprimés, un marchio unisex lanciato nel 2012 a Los Angeles (Stati Uniti) dal giovane designer Henry Levy. Come l'etichetta americana, l'indirizzo parigino della maison distilla un'estetica nichilista e un gusto per l'ostentazione in uno spazio minimalista firmato Didier Fiúza Faustino.
Mostra più
Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE