frendeites



A Singapore, il Redhill Road, lo studio SKLIM firmare la riqualificazione di questo appartamento di 110 metri quadrati. Tra design e architettura, mobili con spigoli vivi e impiallacciato spazio scultura in legno scuro.





























Il "Redhill Apartment", Studio SKLIM afferma:

"Il cliente era appena tornato da tre anni la diplomazia lungo periodo di lavoro e stava cercando di ristrutturare il suo appartamento per accogliere la sua nuova aggiunta alla famiglia.

La pragmatica è stata la forza trainante principale di questo progetto. La sfida principale è stata riconfigurare un appartamento di edilizia residenziale pubblica in mezzo ai vincoli normativi in ​​un oggetto di flusso spaziale. L'attuale spazio atrio / sala da pranzo / soggiorno / cucina principale è stato segmentato con proporzioni non facili da usare. L'area dell'atrio e l'ingresso della cucina erano troppo generosi e invadevano la sala da pranzo. Lo stile di vita asiatico per quanto riguarda la cucina, la cultura (es. Feng Shui) e il clima sono stati debitamente considerati come sfide progettuali.

Dopo uno studio della struttura esistente, abbiamo rimosso uno dei muri non portanti e riconfigurato il resto degli spazi circostanti. Il concetto era semplice: creare un ampio spazio con mobili distribuiti e una superficie a specchio per riflettere gli spazi circostanti. La cucina era suddivisa in una zona umida e asciutta con una parte di quest'ultima che si estendeva fino a diventare un mobile da ingresso. Lo spazio pranzo è diventato più ampio e la continuità visiva è stata ottenuta con tutti i mobili incorporati circostanti; dal foyer alla cucina asciutta al set del soggiorno. È diventato un insieme di mobili separati per un grande spazio! L'approccio progettuale ai singoli mobili è stato derivato dalle loro funzioni intrinseche e dalla loro relazione reciproca in quello spazio particolare. Ad esempio, la pendenza del pezzo del foyer d'ingresso era un riflesso della scarpiera inclinata racchiusa nel mobile inferiore. Nella Singapore calda e umida, i residenti preferiscono tenere aperte le porte principali per incoraggiare la ventilazione naturale. Lo spazio tra i pezzi superiore e inferiore ha facilitato questa ventilazione trasversale e ha dato un senso di semi-privacy all'appartamento. I mobili sono stati progettati come un insieme e legati al flusso spaziale più ampio con geometria e continuità materica. Le grandi venature del legno che rivestivano i mobili hanno preso un'ulteriore ispirazione dall'estetica miesiana della Tugendhat House ma sono state rifatte per questo contesto moderno ".

Per ulteriori informazioni, visitare il sito di Studio SKLIM.

Fonte: architizer


Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

MIAW du Design 2022: Zumi con Opale 2.0