frendeites



In Deux Sevres, Melle, progettista Lehanneur segno coro spaziale della chiesa St Hilaire. Il progettista e il dialogo sublime con l'architettura romanica, si infila un tocco di mineralità iper, la comparsa improvvisa di marmo bianco che

immagine "Prima della costruzione della chiesa. Una presenza minerale che potrebbe anche giustificare il fatto che la chiesa fu costruita lì. Facendo eco l'estrema attenzione alle energie della terra pietre e territori nella costruzione di chiese romaniche, questo Santuario è stato costruito su questo settore specifico per l'energia sensibile che emerge ".



















"Un gesto architettonico stranamente paradossale che senza dubbio evidente punto di riferimento per lo sviluppo di opere religiose. Il marmo bianco crea un blocco omogeneo minerale formato da strati successivi che sembrano richiamare la formazione sedimentaria del basamento. Il arredi liturgici (altare e pulpito) sono quelle in alabastro ambra, vicino al colore della pietra originale della chiesa. il risultato è uno shock visivo Lehanneur ha il segreto, questa volta usando la purezza del caos geologico per sottolineare la perfezione della geometria romanica.

La sovrapposizione tra la chiesa e la massa minerale è completato dal Battistero scavato nella materia. L'acqua sembra essere che egli accoglie il fiume che scorre sotto la chiesa. entanglement finale del palazzo con il suo ambiente.

Uno scenario ispirato alla topologia del luogo, come una “scatola” affondata nella sabbia, la chiesa dà infatti la sensazione di essere incastonata nel suo territorio. Non è un semplice edificio posto a terra, fa parte della regione stessa e si rivela al visitatore durante la discesa. L'idea centrale del progetto è stata quindi quella di accentuare questa sensazione di progressiva scoperta e ancoraggio terreno ”immagino che quando questa“ scatola ”affondasse nel terreno come spinta da una mano invisibile - forse divina, ha rivelato la sua geologia, la faccia visibile di una forma minerale e massiccia. Una rivelazione che sembra precedente - e non successiva - alla costruzione della chiesa.

Questa interazione tra prima o dopo la costruzione in grado di generare un terreno che pone una gerarchia naturale tra il celebrante e fedeli. Egli usa semplicemente la topologia di porre una maggiore voce. architettura organica che non è ancora rompere con i codici liturgici e nascosti di invarianti simbolici come il battistero con otto lati, o l'altare costruito all'incrocio ".

Fotografie: Felipe Ribon

Per ulteriori informazioni, visitare il sito web Lehanneur.



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

CUPACLAD: rivestimento durevole ed estetico in ardesia naturale