frendeites



A La Chaux-de-Fonds in Svizzera, Stéphane Badet e Laurent De Bernardini dell'agenzia Sofia Designers hanno progettato gli interni della gioielleria Bonnet. Al piano terra di un edificio costruito nel 1901, l'intervento è elegante e discreto, offrendo un'atmosfera contemporanea e minimale che esalta le collezioni.















Su questo progetto, l'agenzia Sofia Designers specifica:

"Per questo progetto, il cliente ha voluto definire un nuovo tipo di spazio per la sua nuova linea di gioielli. La boutique si trova in un edificio storico a La Chaux-de-Fonds (Svizzera) costruito nel 1901. Beneficiando di un'importante soffitti alti, abbiamo voluto limitare il nostro intervento in modo da fare spazio alle diverse collezioni di gioielli che hanno ciascuna la propria identità e la loro corrispondenza visiva. L'accesso alla vetrina avviene tramite una grande porta a battente in rovere massello che consente di sfruttare al meglio la luce esterna mantenendo una certa privacy per i clienti. Una nicchia esistente sul retro del negozio accoglie un banco reception e la zona ufficio. L'illuminazione generale è fornita da faretti montati su binari, mentre le sospensioni su misura mettono in risalto gli espositori con una luce puntuale. Gli elementi di arredo sono realizzati in due materiali differenti: rovere per le parti s in relazione a gioielli e clienti, e una lacca "bianco puro" per le parti integrate. In combinazione con il tono bianco sporco delle pareti e il massetto di cemento grezzo, il tutto crea un'atmosfera calda e accogliente ".

fotografie: Xavier Voirol

Per ulteriori informazioni, visitare il sito web dell'agenzia Sofia Designers.


Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

CUPACLAD: rivestimento durevole ed estetico in ardesia naturale