frendeites
comunità



Toro & Liautard : La Scène

Vincitrice del programma televisivo Top Chef nel 2011, quindi doppiamente Michelin per la sua cucina presso l'hotel Prince de Galles a Parigi, la chef francese Stéphanie Le Quellec ha appena aperto il suo primo ristorante gourmet nell'ottavo arrondissement. La Scène si colloca in un ambiente chic come una lussuosa barca immaginata dal duo Toro & Liautard e invita i buongustai della capitale a vivere un gusto straordinario, un'esperienza olfattiva e visiva.

Lo studio di interior design Toro & Liautard, formato dai francesi Hugo Toro e Maxime Liautard, ha iniziato nel 2016 - dobbiamo in particolare gli interni del ristorante Le Klay Saint Sauveur, la prima boutique padre della Maison e il cinema BB Blanche - e progettato per Stéphanie Le Quellec un luogo raffinato come la sua cucina.

Per La Scène, l'agenzia Toro & Liautard immagina un interno poetico. Distribuito su due livelli, il ristorante ha due sale, quindi due atmosfere. Nel preambolo, l'Avant-scène, al piano terra, con la sua atmosfera intima e il suo bar in ottone riflesso, è una sorta di raffinato salone, una camera d'aria che si affaccia sul viale Matignon, che segna il passaggio tra il strada e il mondo acquatico da scoprire in fondo alle scale.
Il ristorante nel seminterrato è simile all'interno di un lussuoso transatlantico. Vestita di velluto, legno, ottone ossidato, moquette spessa o persino onice verde, la sala da pranzo si ispira a un'intera immaginazione marina, dalla finta lounge Nautilus alla cabina di prima classe del Titanic.

7295nomini

Sotto la guida di Stéphanie Le Quellec, La Scène ci porta in un'avventura acquatica. Molto referenziato, l'arredamento del ristorante evoca il mondo della navigazione dal piano terra al seminterrato. Mentre i seggioloni del bar ricordano i sedili della cabina di una nave, le luci e gli specchi del Front Stage assumono la forma di oblò. Allo stesso modo, la sala ristorante con la sua struttura in legno rappresenta lo scafo di una barca e la cucina aperta vestita di zelliges è simile alla cabina di controllo. Un'ispirazione marina pensata nei minimi dettagli, come i coltelli in ottone ricoperti di pastinaca.
I materiali utilizzati, i colori scelti e gli oggetti disegnati da Toro & Liautard servono quindi a creare un mondo marino.

Dall'autunno, Stéphanie Le Quellec offre una cucina classica rivisitata. Il menu, chiamato "repertorio", comprende un menu degustazione in tre atti - antipasti, piatti, dessert -, con formaggio a intervallo. Il piatto d'autore è sicuramente di animelle e la sua mela dorata laccata con harissa. Per quanto riguarda i dolci, i dessert preparati dal giovane pasticcere Pierre Chirac sono notevoli, dalla sua ganache cremosa al criollo venezuelano alla sua reinventata crema brûlée.

Un tuffo nella magica atmosfera di un viaggio sotto il mare, dagli occhi alle papille gustative.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Sito Web di Toro & Liautard

Fotografie: Leny Gueta, Benoît Linero

Léa Pagnier

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.

ADC Awards

ADC-Awards-logo-2017 250-01
Le realizzazioni architettoniche più importanti eletti dalla comunità professionale

>> Per saperne di più

MIAWs

Miaw logo ok bianco

Un premio internazionale per i migliori prodotti per architetti e professionisti di layout

>> Per saperne di più

CONTATTACI!

5, Saulnier Street - 75009 PARIS

T: + (33) 1 42 61 61 81

F: + (33) 1 42 61 61 82

[Email protected]

www.muuuz.com

su

il mio conto

Versione mobile