frendeites

Badass il tatuaggio? Non necessariamente! La prova alla nuova curva di Printemps Haussmann dove le ragazze si ribellano in una cornice pastello immaginata dall'interior designer Elodie Ricord. "Mi dispiace Papa" è un posto femminile e delicato come il corpo che lavora che propone. Un matrimonio armonioso tra rock e morbidezza.

Se il tatuaggio è un'arte che definisce la personalità di colui che segna la sua pelle, perché i saloni non dovrebbero adattarsi ai gusti dei loro clienti? Un vero e proprio caso di candore, "Désolée Papa" è rivolto a un pubblico dalla femminilità presunta, le cui scelte saranno focalizzate su linee delicate e creazioni discrete piuttosto che imporre opere sull'universo più oscuro. Un altro passo verso la democratizzazione del tatuaggio, avviato da diversi anni.

Un pregiudizio che ha ispirato Elodie Ricord che offre un angolo raffinato all'interno del prestigioso Printemps Haussmann. Prendendo in considerazione la nozione di intimità relativa all'igiene e alla creazione di un tatuaggio, l'architetto divide il piccolo spazio aperto di due schermi con sei pannelli di ispirazione asiatica, resi contemporanei da un rivestimento astratto con accenti cosmico diretto da Solène Eloy dell'Atelier du Mur. Il cliente entra in questo universo pastello attraverso un'area di attesa composta da due poltrone rosa posizionate ai lati di un tavolo in ottone con vassoio a specchio. Dietro questo imponente affresco, i mobili incassati ospitano tutta la creazione necessaria, compreso un inchiostro a base vegetale che è il successo dello spettacolo.

Con la geometria come linea conduttiva, il designer di "Désolée Papa" combina pavimenti a strisce lineari con forme rotonde di mobili e accessori: alcove scure che accolgono diversi prodotti, specchi e illuminazione: tutto si riferisce ai contorni morbidi delle opere del corpo eseguito qui.

Cosa torcere il collo alla reputazione - ancora troppo - oscuro del mondo del tatuaggio!

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito di Elodie Ricord

Fotografie: Jean Marc Palisse

Zoe Térouinard



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

MIAW du Design 2022: Novara con Concept N3