frendeites

Gli architetti dell'agenzia francese Tectone erigono un box brutalista nella zona residenziale di Malakoff (92). Attraverso un progetto per la costruzione di un padiglione, i costruttori immaginano una casa a schiera con identità e volumi marcati.

La dimora già esistente, risalente agli anni 1920, è inscritta in un fitto tessuto suburbano dove sfrega con edifici di tipo faubouriano. La missione affidata agli architetti della ditta Tectone consisteva nell'elevazione del focolare, originariamente installata su un unico livello al piano terra e leggermente rialzata a causa della presenza di un mezzanino semi-sepolto.

Ora con due piani aggiuntivi, la casa di 113 è coperta da un rivestimento in fibrocemento che unisce il vecchio edificio e la sua estensione. Una scelta utile ed estetica che conferisce al tutto un aspetto brutalista in contrasto con il resto del quartiere.

Detonando anche con le case vicine, il posizionamento del telaio è almeno originale. Rettangolare, la casa si affaccia sulla strada da uno dei suoi piccoli lati che qui diventa la facciata principale, simile a un piccolo timpano e con molte aperture tra cui l'ingresso. Giardino laterale, è un vero diamante grezzo che viene offerto ai suoi proprietari, tutte le sfaccettature. Un pregiudizio che aiuta a rafforzare la presenza della facciata sulla strada, che brilla per la sua omogeneità.

Un risultato che contrasta con l'unità del quartiere.

Titolo del progetto: Casa V
luogo: Malakoff (92)
proprietario: Ordine privato
Project management: Tectone Architects
zona: 113 m² La SDP
Costo dei lavori: 300 000 € HT
Calendario: consegna 2019

Per saperne di più, visita il sito di Tectône Architectes

Fotografie: Pierre LExcellent

Zoe Térouinard



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

I più letti

1

Un nuovo posto di lavoro per RATP Habitat

2

Una villa sulle alture di Ibiza

3

Il duo di designer di Studioparisien

Infarto !

Vincitore MIAW 2021: Portapivot: Mini-Max