frendeites

L'Atelier 56S riabilita la sala polivalente di Bréal-sous-Vitré (35) in un centro sociale e culturale contemporaneo. Combinando l'edificio storico con nuove attrezzature, il progetto è un'isola architettonica eterogenea destinata ad ospitare una sala polivalente, una biblioteca multimediale e un centro ricreativo ALSH.

Desiderando preservare la struttura esistente, gli architetti dell'Atelier 56S costruiscono una nuova infrastruttura attorno all'edificio della sala polifunzionale, in orizzontale. Il progetto è quindi organizzato attorno a un vicolo urbano, che serve le tre strutture pubbliche. Questo spazio pubblico, ora al centro del blocco, si presenta come punto di incontro e di scambio per i cittadini.

È un volume di mattoni scuri aperto sul paesaggio urbano, che rivela il desiderio degli architetti, Fanny Landeau e José Prieto, di collegare il polo culturale e sociale. Ampiamente vetrate, le facciate consentono di abbassare i confini tra interno ed esterno, invitando così i residenti della città a trarre vantaggio da questa struttura pubblica.

All'interno, il legno è onorato. Le pareti e i soffitti sono coperti con pannelli di legno chiaro, che creano la calda atmosfera della biblioteca multimediale e del centro ricreativo.

Titolo del progetto: Mediateca, centro ricreativo a Bréal-sous-Vitré
luogo: Bréal-sous-Vitré (35)
proprietario: Città di Bréal-sous-Vitré
Project management: Officina 56S
zona: 700 m²
Costo dei lavori: 1 450 000 € HT
Calendario: consegna 2019

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Sito web Atelier 56S

Fotografie: Jeremías Gonzalez

Léa Pagnier



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

I più letti

1

Un nuovo posto di lavoro per RATP Habitat

2

Una villa sulle alture di Ibiza

3

Il duo di designer di Studioparisien