frendeites

Gli architetti Emil Humbert e Christophe Poyet combinano materiali nobili, opere d'arte contemporanea, mobili in stile Art Deco o Memphis e riferimenti al classicismo in uno storico duplex di Parigi.

Nel cuore del Marais, il duo Humbert & Poyet immagina una casa raffinata, dove il classicismo incontra la modernità, per una famiglia. I decoratori Emil Humbert e Christophe Poyet hanno infatti risposto con un appartamento elegante e discreto agli sponsor, che desideravano una sistemazione amichevole e funzionale adatta alla vita quotidiana della loro famiglia.

Ispirati dalla storia dell'edificio, gli architetti hanno deciso di modificare l'organizzazione spaziale di questo duplex di 250 metri quadrati tornando a una distribuzione classica di stanze. Il primo livello è ora riservato ai soggiorni - il soggiorno, la sala da pranzo, la cucina e la biblioteca -, mentre il secondo ospita la camera da letto principale e il suo spogliatoio, la camera da letto del bambino e il bagno. Sono stati aggiunti modanature discrete e un imponente camino. Questi accenni al classicismo, che punteggiano l'appartamento, sono abilmente sposati con elementi moderni e contemporanei: “Siamo particolarmente ispirati dai movimenti modernisti, art deco e Memphis, uniti al classicismo, troviamo questi periodi attraverso la scelta di mobili, colori e finiture nel nostro lavoro e il design di questo appartamento. Tutto ciò si combina per formare spazi unici che sono affermazioni in sé, forti e raffinati. "



L'ingresso dà il tono. Scopriamo terrazzo in ovunque - sul pavimento, sulle pareti e sui gradini della scala -, oltre a opere d'arte e mobili di famosi designer, in particolare un dipinto di Keith Haring, sedie di Le Corbusier, una consolle di Jean Prouvé , ceramiche degli artisti Georges Jouve e Olivier Gagnère. Come la hall, tutte le stanze dell'appartamento sono decorate in modo audace, con bellissimi materiali - legno, marmo, ottone, terrazzo -, mobili e opere d'arte iconiche, mobili di Humbert & Poyet . In soggiorno, ad esempio, il divano in velluto blu Grand Théodore, la lampada da terra in alabastro lucido Ava e il tavolino Gabrielle di Humbert & Poyet si affiancano alle applique e alle lampade disegnate dal designer italiano Gino Sarfatti, gli sgabelli Tulip creati da l'architetto finlandese-americano Eero Saarinen, una fotografia scattata dal solforoso fotografo americano Robert Mapplethorpe e un dipinto immaginato dall'artista plastico francese Bertrand Lavier.

Dopo aver dato prova di sé vestendo diversi indirizzi commerciali - i ristoranti Beefbar a Parigi, Città del Messico, Monaco, Hong-Kong e Malta, l'hotel Hoxton e la boutique Maison Weill a Parigi - Humbert & Poyet conferma la sua ottima reputazione con molti progetti residenziali.

Caso da seguire ...

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito di Humbert & Poyet.

Fotografie: © Francis Amiand

Léa Pagnier



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

CUPACLAD: rivestimento durevole ed estetico in ardesia naturale