frendeites



I ricercatori del MIT hanno sviluppato un sistema di accumulo dell'energia solare ispirato al principio della fotosintesi. Una scoperta che dovrebbe consentire nel prossimo futuro di fornire energia alle nostre case e ai nostri veicoli.



Daniel Nocera e Matthew Kanan, un ricercatore e post dottorando presso rispettivamente CON  (MIT) hanno sviluppato un nuovo metodo per dividere l'acqua in idrogeno e ossigeno sulla base della fotosintesi, il processo attraverso il quale le piante separato l'idrogeno da acqua e carbonio anidride carbonica.

Come Yves Heuillard nel preciso DD Magazine, "La chiave (metodo) è un elettrodo di ossido di stagno e indio immerso in una soluzione di cobalto e fosfato di potassio. Sotto l'effetto del campo elettrico, forma una pellicola di cobalto e fosfato sull'elettrodo collegato al polo negativo (anodo), che agisce come un catalizzatore per la dissociazione di ossigeno dall'acqua. altro elettrodo collegato al polo positivo (catodo) ed associato ad un catalizzatore come platino promuove il rilascio dell'idrogeno. il sistema si comporta come la reazione fotosintesi della pianta (quest'ultimo separa l'idrogeno da acqua e carbonio di anidride carbonica). Si opera a temperatura ambiente e in acqua PH neutro, è facile da realizzare. " L'idrogeno e l'ossigeno, una volta separati possono poi ricombinarsi con una cella a combustibile, consentendo la produzione di energia elettrica.

L'energia elettrica o di calore da energia solare è oggi difficile da memorizzare, i metodi attuali come elettrolisi dell'acqua per produrre idrogeno è inefficiente e costoso. Attraverso il lavoro di Nocera, l'immagazzinamento dell'energia solare potrebbe durare, in un prossimo futuro, essere un semplice, economico ed efficace. L'energia prodotta giorno sarebbe memorizzato come idrogeno e potrebbe essere riutilizzato notte.

La comunità scientifica accoglie questa scoperta, considerata un importante passo avanti che in futuro potrebbe consentire di alimentare non solo le nostre case, ma anche i nostri veicoli. Secondo Nocera, nei prossimi dieci anni, case potrebbero essere dotate di pannelli solari, il suo catalizzatore e una cella a combustibile a idrogeno.

Fonte: DD Magazine et CON



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

I più letti

1

Un nuovo posto di lavoro per RATP Habitat

2

Una villa sulle alture di Ibiza

3

Il duo di designer di Studioparisien

Infarto !

Vincitore MIAW 2021: Portapivot: Mini-Max