frendeites

Dal 7 aprile al 4 giugno 2022, le opere di Philippe Dupuy si invitano a Rupture Arts & Books. Per l'occasione la libreria-galleria si apre al fumetto ed espone uno dei suoi migliori ambassador: Philippe Dupuy, a cui si devono la celebre serie Monsieur Jean con Charles Berberian, ei recenti volumi Paint or Do not paint. 

Invitare a una riflessione grafica e metafisica sulla paternità, la filiazione e l'amore per l'arte: questa l'ambizione di questa nuova mostra di Philippe Dupuy.

Così, una ventina di disegni tratti dal suo ultimo libro "Il mio papà disegna donne nude" (edizioni Dupuis / Aire Libre), accanto a recenti serie di cianotipi e immagini scattate con la mano sinistra, mescolando fotografie arricchite a guazzo e a inchiostro e testi scritti al contrario fuori uso.

La rappresentazione del nudo femminile, la citazione degli artisti e la rilettura di opere del patrimonio moderno e contemporaneo, nonché l'uso del collage e del testo considerato come un disegno collegano tutti questi fogli. Artista, disegnatore, erede e contrabbandiere, Philippe Dupuy ha fatto della bellezza e della trasversalità il suo parco giochi e la sua espressione. 

 

Mio padre disegna donne nude

Philippe Dupuy

Dal 7 aprile al 4 giugno 2022 

A Rupture Arts & Books 

24 Rue du Vertbois, 75003 Parigi

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE