frendeites

A Livigno nasce il primo stabilimento privato realizzato in previsione delle Olimpiadi Invernali 2026. È anche la nuova sede di Mottolino Fun Mountain. Un'opera disegnata dall'architetto Anselmo Fontana di LPS e dal suo team, al ritorno.

Qui ha preso parte alle operazioni un intero team di professionisti: il geometra Matteo Mottini per l'urbanistica, l'ingegner Fabio Peri per la parte strutturale e gli ingegneri della Pichler per le strutture metalliche.

L'interior design è opera di Progetto CMR, sotto la direzione dell'architetto Massimo Roj. L'arredo interno, invece, è stato realizzato su misura nel laboratorio di Concreta, azienda valtellinese attenta all'innovazione tecnologica.

La sede presenta soluzioni tecniche per installazioni a risparmio energetico, come le pompe di calore. Il piano terra è interamente vetrato e senza struttura portante a vista. L'obiettivo. il gol ? Creare continuità tra gli spazi interni ed esterni, dove è presente un centro servizi ad alta tecnologia che ospita gli uffici di Mottolino e tutte le attività legate allo sport. Numerose sono le strutture ei servizi: biglietteria, noleggio attrezzatura, scuole di sci, snowboard e mountain bike, negozi...

Al primo piano, in uno spazio di 300 mq con vista sulle montagne, si trovano la Gaming Room e lo Ski Working Hub, ambienti pensati per lo smartworking, il coworking e lo streaming. Al secondo piano si trova il nuovo ristorante Kosmo Taste the Mountain - Livigno & AlpiNN. Offre una cucina basata sull'eco-responsabilità. E per una buona ragione, lo chef del ristorante non è altro che Norbert Niederkofler, che ha tre stelle Michelin e una stella verde.

L'arredamento su misura comprende anche un tavolo da ristorante lungo 13 metri, ricavato da un unico pezzo di legno di cedro, completato da un bancone bar in legno di 24 metri, realizzato con le migliori tecnologie attualmente disponibili. Il negozio è caratterizzato da superfici in legno e metallo, le scrivanie ispirate all'estetica degli impianti sciistici e i pavimenti sono stati realizzati in gres porcellanato ad alto spessore, il cui aspetto ricorda la roccia vulcanica. 

Nasce così una “casa” dedicata a chi desidera alternare lo sci al piacere e al lavoro, e che risponde alle esigenze di un target giovane, a suo agio con tutte le possibilità offerte dalla tecnologia.

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE