frendeites

Il concept di questo set installato a Sopot in Polonia, si ispira alla complessità delle onde del mare e alla tradizione locale dei dettagli ornamentali scolpiti sugli elementi della facciata. Sulla base di questi, gli architetti hanno creato un complesso di cinque edifici interdipendenti, che evocano schemi ondulati. 

La prima “ondata”, frutto di un lungo iter progettuale e costruttivo, comprende laboratori medici specializzati, un centro di ricerca e sviluppo e spazi amministrativi.

La facciata bianca traforata che circonda Wave One è in parte ispirata da una serie di fotografie di Pierre Carreau, intitolate AquaViva. Qui gli architetti hanno analizzato la complessità geometrica delle onde del mare catturate dal fotografo. 

Le forme 3D ad arco, congelate nel tempo, sono state tradotte in un linguaggio architettonico che ha plasmato la forma finale dell'edificio. Con 1362 pannelli triangolari perforati, la facciata, come un'onda, curva alla sua cresta.

Perforazioni che determinano la ventilazione e la dissipazione dell'edificio nello spazio, particolarmente visibili nella parte alta della facciata.

 

Immagini ©: FAAB, Maciej Lulko

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

MIAW du Design 2022: Zumi con Opale 2.0