frendeites

Progettata su un piccolo appezzamento d'angolo di 622 m² nel cuore di un complesso residenziale di ville residenziali, questa casa contestuale nasce in risposta al clima caldo e desertico del Rajasthan, in India.

Mentre i lati Sud ed Est hanno un minimo di spazio libero, con ville adiacenti previste per il prossimo futuro, i lati Nord e Ovest, posti di fronte ad un raccordo stradale, hanno spazi più aperti, comprese le aree impiantistiche.

All'interno, le altezze delle stanze variano e presentano volumi diversi secondo il gioco voluto dagli architetti. A volte aperti, a volte chiusi o semichiusi, gli spazi sono stati progettati per essere efficienti dal punto di vista energetico e quindi filtrare la luce naturale per evitare il surriscaldamento. 

Inoltre, un involucro curvilineo punteggiato circonda la casa, creando spazi interstiziali semiaperti lungo il perimetro, con rientranze più profonde nelle aree che si affacciano sul giardino. Riduce significativamente il guadagno di calore, fornendo al contempo spazi aperti riparati intorno alla casa per ogni stanza. 

La villa può così rimanere fresca durante gli otto mesi dell'anno in cui le temperature spesso superano i 40°C...

Una casa scultorea, adattata al suo ambiente, costruita in collaborazione con artigiani locali delle immediate vicinanze. Realizzata in mattoni, arenaria e intonaco di calce locale, anche questa residenza si inserisce in un approccio eco-responsabile fornendo, in particolare, pannelli solari per la produzione di energia e il recupero delle acque piovane.

Un progetto decisamente sostenibile... 



Immagini ©: Dinesh Mehta

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

CUPACLAD: rivestimento durevole ed estetico in ardesia naturale