frendeites

Pittore, scultore e artista autodidatta, François Morellet è uno dei precursori dell'arte minimale. Tanti ottimi motivi per dedicargli una mostra… Un evento organizzato con Estate Morellet e Galerie Kamel Mennour Paris, a cura di Didier Arnaudet. 

La mostra propone un dialogo con gli spazi del Centre d'Art du Château Chasse Spleen. Il viaggio, scandito da molte opere notevoli, di questo grande protagonista dell'arte della seconda metà del 1950° secolo, mette in luce alcune delle sfaccettature importanti della sua creazione, dagli anni '2000 agli anni XNUMX. 

Riconosciuto a livello internazionale, François Morellet è un importante rappresentante dell'astrazione geometrica e dell'arte costruttiva. Si avvicina alla pittura dal 1942. Ma è dal 1952, sotto l'influenza dell'arte concreta, che inizia l'astrazione secondo certe costanti e ripetizioni: uso di forme elementari, composizione piatta, fattura neutra e anonima, economia di mezzi. 

Si impegna quindi in una metodologia precisa e radicale, minimizzando il suo intervento, la sua creatività e la sua sensibilità, ed esplora tutto il potenziale delle procedure cinetiche e prestabilite. Moltiplica, allinea, sovrappone, accosta, frammenta linee rette. Incorpora acciaio, tubo al neon, ferro, nastro adesivo, rete metallica e legno nel suo lavoro, porta il dipinto oltre i suoi limiti, lo spinge in altre avventure e sfida le nozioni convenzionali di decomposizione. Introduce il caso e la partecipazione degli spettatori. 

 

Château Chasse-Spleen 

32, chemin de la Razé 

33 Moulis a Médoc

 

Visuals ©: Archivi Morellet 

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !

CUPACLAD: rivestimento durevole ed estetico in ardesia naturale